Torna il campionato argentino: Boca, River e tutti gli altri in campo dal 30 ottobre

Il calcio professionistico riprenderà in Argentina il 30 ottobre dopo una pausa di sette mesi causata dalla pandemia di coronavirus: lo ha detto ieri il presidente della Federcalcio argentina.

di Redazione DDD

“Tutto il calcio sta tornando”, ha detto Claudio Tapia, presidente federale argentino: “Abbiamo rispettato le norme sanitarie e ora abbiamo l’opportunità di dire che si può giocare di nuovo a calcio”. La prima divisione inizierà il 30 ottobre e la seconda divisione inizierà una settimana dopo, il 7 novembre. La terza e la quarta divisione e il campionato professionistico femminile inizieranno il 23 novembre e il quinto livello riprenderà il 6 dicembre. Tapia ha detto che tutte le partite si svolgeranno senza la presenza dei tifosi.

Lo stemma della Federcalcio argentina

I campionati si sono interrotti a metà marzo quando il virus ha generato blocchi in tutto il mondo. L’Argentina, che ha imposto un duro blocco, ha registrato 931.967 infezioni confermate, il sesto bilancio più alto al mondo, mentre le vittime del virus sono state quasi 25.000. Anche il Paese sudamericano è ancora vicino al suo picco in termini di casi quotidiani, con uno dei “tassi di positività” ai test più alti al mondo. La maggior parte degli altri campionati in Sud America è iniziata mesi fa e la Copa Libertadores, l’equivalente della UEFA Champions League, è ricominciata a settembre con le squadre argentine partecipanti.

La nazionale argentina ha anche giocato la sua prima partita di qualificazione per i Mondiali 2022 in casa a Buenos Aires la scorsa settimana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy