Van Persie torna a casa: terza avventura al Feyenoord, stavolta nello staff di Advocaat

L’ex attaccante rientra nel club dove è cresciuto in una nuova veste per la stagione 2020-21…

di Redazione Derby Derby Derby

Robin Van Persie entra a far parte dello staff tecnico del Feyenoord per allenare gli attaccanti e vedere se l’allenamento è qualcosa che potrebbe desiderare di perseguire in futuro.

“È difficile dire che tipo di lavoro farò – spiega l’ex Oranje al sito ufficiale del club –. Non mi vedo come un allenatore in futuro. Scoprirò se mi piace e aiuterò lo staff tecnico. Dick Advocaat mi ha chiamato e mi ha chiesto se volevo provare, non potevo dirgli di no”. La richiesta di aiuto è arrivata proprio da quel mister con il quale Robin ha lavorato anche al Fenerbahçe in Turchia: “In realtà avrei dovuto unirmi alla squadra nella scorsa stagione, ma alla fine è stato tutto interrotto dal coronavirus”.

Van Persie ha concluso la sua carriera da giocatore al Feyenoord nel 2019, dopo essere tornato nel club dove ha iniziato la carriera da  giovanissimo. Poi le esperienze con Arsenal, Manchester United e Fenerbahçe, oltre alle 102 presenze con l’Olanda. “Nell’ultimo anno ho fatto solo cose che mi piacciono. Ho lavorato come analista in Inghilterra, ho viaggiato molto con la mia famiglia e fatto molti sport. Ora vedrò se anche questo è qualcosa che mi piace”, racconta.

Il nativo di Rotterdam lavorerà con giocatori con cui ha anche giocato insieme, come Steven Berghuis e Nicolai Jørgensen, e gli farà piacere:“Mi sento più giocatore che allenatore. Già ero molto coinvolto nel dialogo prima e anche in questo ruolo voglio realizzare insieme a loro cose belle, esercizi divertenti. Non ho una filosofia: più strade portano a Roma”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy