DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio italiano

Daniel Bertoni: “Icardi ti consiglio Napoli è la città giusta, una piazza importante, con il posto in squadra garantito”

BUENOS AIRES, ARGENTINA - FEBRUARY 22: Former player of Independiente Daniel Bertoni, waves the fans with a soccer world cup trophy replica before a match between Independiente and Gimnasia y Esgrima La Plata as part of Superliga 2019/20 at Estadio Libertadores de America on February 22, 2020 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

In alternativa, il campione del mondo di Argentina '78 consiglia al Napoli l'attaccante del Bayer Leverkusen, Lucas Alario

Domenico La Marca

Durante il programma “Taca La Marca”, in onda su Radio Musica Television, è intervenuto Daniel Bertoni, ex calciatore di Fiorentina e Napoli tra le tante, il quale si è soffermato sullo stato di crisi del calcio e su tanti altri temi, ecco quanto raccolto:

La ripresa: "La ripresa del calcio è anche un problema politico, al momento la pandemia è l'avversità numero uno da affrontare. Ogni Federazione fa quello che vuole, in Argentina il campionato è fermo, non ci sono promozioni e retrocessioni, ciò sta causando tantissime polemiche". Icardi-Napoli: "Napoli sarebbe la piazza giusta per lui, posso solo consigliargli di vestire la maglia azzurra,  potrebbe fare molto bene, in area di rigore è micidiale. I tifosi napoletani sono fantastici e anche l'ambiente è molto bello. Con Insigne che ha una grande qualità potrebbe realizzare cose eccezionali. Negli ultimi anni ai partenopei è mancato davvero poco per vincere lo scudetto". L'idea di mercato: "Al Napoli consiglierei Lucas Alario, centravanti del Bayer Leverkusen, parliamo di un attaccante completo in grado di fare gol ma allo stesso tempo capace di giocare per la squadra. E' un giocatore che mi piace molto e lo vedrei bene in azzurro. Lo stesso argentino potrebbe essere il tassello giusto per la Fiorentina in un tridente con Chiesa e Ribery."

Lautaro-Barcellona: "Avevo proposto Lautaro alla Fiorentina quando costava ancora poco rispetto ai 30 milioni pagati dall'Inter. Oggi è un desiderio del Barcellona, un trasferimento in Catalogna sarebbe un salto di qualità vista la presenza di grandi giocatori ed in particolare di Messi. Il problema dell'Inter sarebbe quello di trovare un sostituto all'altezza, tenendo in considerazione la grande intesa che ha raggiunto con Lukaku. Le capacità di questo ragazzo di proteggere la palla e di giocare per la squadra mi hanno sempre colpito, ha ancora tanti margini di miglioramento, credo che sia al 70% del suo potenziale. Sarà il Batistuta o il Crespo del futuro". Icardi tra Napoli e Juventus: "Fossi in lui sceglierei la squadra dove sarei sicuro di giocare. La Juventus è la compagine più forte in Italia e vince sempre. Ha trovato tanti grandi giocatori che costituiscono un'ossatura formidabile. Per farsi spazio dovrebbe competere con gente del calibro di Ronaldo, Dybala e Higuain. Napoli è una piazza importante che amo tantissimo e mi piacerebbe se riuscisse a prendere un grande attaccante".

Le punizioni con Maradona: "Diego calciava molto bene e spesso litigavamo in allenamento per tirare le punizioni perché non ne voleva mai sbagliare una. Quando ci allenavamo eravamo uno spettacolo e Garella rispondeva come poteva ai nostri tiri". Pezzella-Napoli: "Pezzella è un buon difensore ma non è Koulibaly, il senegalese è formidabile e possiede una velocità di recupero unica. Non so se l'argentino possa essere congeniale dal punto di visto tattico per il Napoli, visto che i viola giocano a tre dietro, se fossi nel presidente della Fiorentina comunque farei uno sforzo per trattenerlo". Castrovilli - "Nutro una profonda stima per Castrovilli, un calciatore che riesce a svolgere egregiamente sia la fase offensiva che difensiva, insieme a Chiesa rappresenta il presente ed il futuro della Fiorentina."

Potresti esserti perso