Bravi i dilettanti del calcio genovese: il Multedo gioca la partita più importante, la spesa per gli anziani

Bravi i dilettanti del calcio genovese: il Multedo gioca la partita più importante, la spesa per gli anziani

Non si gioca a pallone, ma si portano i generi alimentari a casa degli anziani che non possono uscire di casa, causa Coronavirus: l’esperienza del Multedo 1930 nel Ponente genovese

di Redazione DDD

I giovani calciatori del Multedo 1930, storica società sportiva del ponente genovese a causa dell’emergenza Coronavirus ieri non hanno giocato, ma hanno trovato un altro modo per stare insieme, dedicando il loro tempo ad aiutare il prossimo. Come? Portando la spesa a casa delle persone più anziane che , sempre a causa del virus, preferiscono non uscire.

“L’iniziativa ci è venuta in mente venerdì mattina, durante l’allenamento – spiega il mister, Alexandro Bazzigalupi – abbiamo organizzato il tutto in poco tempo, con il benestare della società e i ragazzi della prima squadra e juniores. Abbiamo messo un annuncio su Facebook: chi voleva poteva contattarci, abbiamo preso le ordinazioni per telefono e poi abbiamo portato la spesa a casa delle persone».

Sabato mattina una trentina di ragazzi di età compresa tra i 16 e i 40 anni si sono quindi visti insieme all’allenatore e ai dirigenti Gianni Lopez, Antonio Donato, Lorenzo Pisani, Guido Reparto e Antonio Musa, hanno ricevuto le telefonate, e poi via per i negozi, le strade e le case di Multedo, “fattorini” per un giorno. I prodotti sono stati acquistati nei negozi di fiducia. Tra i prodotti più richiesti latte, uova, acqua minerale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy