Dall’uno all’undici: arrivano i Daspo dopo le cariche antisommossa di Como-Lecco

Dall’uno all’undici: arrivano i Daspo dopo le cariche antisommossa di Como-Lecco

Il derby lariano dello scorso 22 maggio genera i provvedimenti della Questura di Como

di Redazione DDD

Derby Como-Lecco: la questura ha emesso ben 11 Daspo. Stadio vietato per 9 lecchesi e due comaschi. Tutto risale allo scorso 22 maggio quando allo stadio Sinigaglia di Como si è disputata la partita Como Lecco, valevole per le semifinali scudetto di serie D (finita, per la cronaca 3-3 con passaggio del Lecco in finale).

Il Questore di Como Giuseppe De Angelis ha emesso in questi giorni 10 provvedimenti Daspo; un undicesimo provvedimento è in fase istruttoria. La partita  è nata subito carica di tensioni, a causa di una cervellotica gestione della vendita dei tagliandi, che aveva indotto i tifosi della Curva Nord di Lecco ad annunciare la loro presenza in ogni caso, “con o senza biglietto”, e con la società bluceleste, dal canto suo, si era chiamata fuori dalle polemiche.

Il giorno della partita si era assistito a momenti di tensione sin dall’arrivo alla stazione di Como San Giovanni degli ultras lecchesi, ma i primi veri disordini, con lancio di petardi, si erano verificati durante il trasporto allo stadio in bus. Poco dopo, il numeroso gruppo di ultras del Lecco, acquisita la notizia che all’interno dello stadio parecchi tifosi del Como avevano provato a raggiungere la curva ospite, aveva dapprima tentato di forzare l’apertura di uno dei cancelli, poi aveva provato ad entrare dal previsto varco d’ingresso, generando una carica di alleggerimento da parte degli agenti in tenuta antisommossa.

Nei giorni seguenti la gara gli investigatori, avvalendosi anche della documentazione realizzata dagli operatori della Polizia Scientifica, erano riusciti a dare un nome a nove soggetti travisati appartenenti alla tifoseria del Lecco e a due tifosi comaschi, tutti rei a vario titolo, secondo gli inquirenti, degli atti di violenza avvenuti fuori e dentro lo stadio. A tutti loro si sta provvedendo in questi giorni a notificare i provvedimenti di Daspo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy