E’ stata la lite in tribuna fra due mamme a scatenare la follia nel derby di Velletri

E’ stata la lite in tribuna fra due mamme a scatenare la follia nel derby di Velletri

Denunciato per lesioni aggravate il minorenne che ha colpito alla tesa, fino a farlo svenire, un 40enne, con un martelletto

di Redazione DDD

E’ stata la lite fra due mamme sugli spalti a dare la stura al derby della follia di Velletri. In campo c’erano le due squadre della città, la Vjs e il Real. durante la partita, parole grosse proprio tra due mamme: sono intervenuti i parenti ed è scoppiata la rissa. Un ragazzo di 16 anni ha colpito alla testa con un martelletto un quarantenne, Daniele Chiominto, dipendente comunale che ha perso i sensi di fronte alla moglie, i due figli e all’anziano suocero che era stato precedentemente spintonato dal sedicenne. L’aggressore è stato denunciato per lesioni aggravate.

Il Real ha vinto ma poco importa, non vince nessuno quando a rimetterci è un padre di famiglia. L’aggressione sarebbe nata dopo che il suocero anziano e disabile del 40enne è stato spinto a terra sulle scalinate della tribuna, facendosi male alle gambe e alle braccia. I familiari dell’anziano hanno chiesto al ragazzo di calmarsi ma in tutta risposta, il sedicenne ha colpito l’uomo con il martelletto fino a fargli perdere i sensi. Al vaglio dei poliziotti anche il comportamento di alcuni dirigenti sportivi all’interno del campo a fine gara. La Vjs Velletri Calcio ha condannato il gesto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy