Erano pronte le carovane di auto da Cerveteri a Ladispoli per il derby, ma la Questura ferma tutti: porte chiuse!

Erano pronte le carovane di auto da Cerveteri a Ladispoli per il derby, ma la Questura ferma tutti: porte chiuse!

Coppa Italia Eccellenza: decisione definitiva della questura di Civitavecchia

di Redazione DDD

C’era grande attesa per il primo risultato del derby del Covid. Prima di conoscere il risultato finale della partita fra Ladispoli e Cerveteri, tutti volevano sapere se i tifosi potranno o no accedere allo stadio. Tra le due città non ci sono solo 7 chilometri di distanza ma una rivalità politica, culturale, sociale e calcistica. Le due tifoserie, nel rispetto delle regole, erano pronte ad incoraggiare i propri beniamini. Ma nel tardo pomeriggio di oggi, come conferma terzobinario.it, l’Us Ladispoli ha fatto sapere che il derby con il Cerveteri che si disputerà domenica all’Angelo Sale per la Coppa Italia si disputerà a porte chiuse. La nota ufficiale: “Il Commissariato di Civitavecchia su richiesta della Questura di Roma ci ha appena informato che il derby e le successive partite, fino a nuove disposizioni si giocheranno a porte chiuse. Nonostante l’interpretazione e del DPCM sembri abbastanza chiara al momento la decisione purtroppo e’ questa”.

In ogni caso il primo turno di Coppa Italia, a gara secca, vede favorito il Ladispoli attrezzato per vincere il campionato. Un Cerveteri giovane e grintoso proverà a sovvertire i pronostici in trasferta. Del resto il derby sfugge ad ogni pronostico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy