DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

SCINTILLE RIMINESI

Rimini, botta e risposta nel derby romagnolo: tafferugli stroncati dalla Polizia

Rimini, botta e risposta nel derby romagnolo: tafferugli stroncati dalla Polizia

Rimini-Ravenna 1-1 con tensioni finale fra tifosi. Nel girone D il Rimini resta in testa con 32 punti: Ravenna terzo a quota 26.

Redazione DDD

Finisce 1-1 l’attesissimo derby Rimini-Ravenna, con i giallorossi, spinti per 90 minuti da oltre 150 tifosi al seguito, che sono la prima squadra del campionato ad uscire con punti dal Romeo Neri. Gara di Serie D ma cornice di Serie C: nel derby romagnolo tra Rimini e Ravenna è la capolista a uscire dal campo con un pizzico d’amaro in bocca. Il 30enne attaccante Federico Mencagli ha portato in vantaggio il Rimini a fine primo tempo. A metà ripresa, compreso un errore del portiere dei riminesi Marietta, ecco il pareggio di Michele Calì, centrocampista polivalente classe 1994 cresciuto nell’Albinoleffe e approdato a Ravenna la scorsa estate.

Dopo il triplice fischio dell'arbitro ci sono state alcune scintille tra i tifosi ospiti che nel corso del deflusso dallo stadio sarebbero dovuti salire sugli autobus che li avrebbero portati alla stazione ferroviaria. L'inizio dei tafferugli è stato subito stroncato dal personale della polizia di Stato che ha evitato che le opposte tifoserie venissero a contatto. I supporter ravennati, quindi, sono stati fatti salire sui mezzi pubblici appositamente impiegati per il trasferimento in piazzale Cesare Battisti e scortati dalle forze dell'ordine hanno raggiunto lo scalo ferroviario senza ulteriori problemi.

tutte le notizie di