Il nuovo esordio di Conte: sempre con vittoria e sempre contro il Dortmund

Il nuovo esordio di Conte: sempre con vittoria e sempre contro il Dortmund

Nel 1995 Conte aveva esordito da giocatore in Champions League con la Juve contro il Borussia, nel 2019 la sua prima vittoria in Champions da allenatore nerazzurro proprio contro i gialloneri

di Redazione DDD

di Francesco Mariello –

Ha vinto ancora Antonio. A San Siro, non a Dortmund, ma fa lo stesso. Il caro nemico Borussia Dortmund è tornato sulla sua strada e, senza rancore, il tecnico nerazzurro lo ha rullato 2-0. Il ricordo dell’esordio in Champions (con gol, ndr) ma anche una delusione cocente nella finale di Monaco di Baviera; questi i due sentimenti che affiorano nella mente di Antonio Conte quando si parla di Borussia Dortmund. Il primo risale al 13 settembre 1995, eravamo al Westfalen Stadion di Dortmund e l’allora centrocampista bianconero trovò la rete nel giorno della sua prima apparizione nella massima competizione europea. Il secondo è molto più amaro, era il 28 maggio 1997 e la Juve di cui era il capitano perse a Monaco di Baviera 3-1 per via della doppietta di Kalle Riedle e gol da centrocampo di Lars Ricken. Non era in campo quella sera per via di un infortunio e dovette assistere impotente alla sconfitta dei suoi, nonostante i favori del pronostico.

Ma questa sera Antonio Conte non poteva permettersi di sfogliare l’album dei ricordi; c’era una qualificazione da prendersi, c’era un inizio di avventura europea non delle più esaltanti e soprattutto c’era una partita da vincere a tutti i costi contro i gialloneri tedeschi.

Dopo il pareggio in casa contro lo Slavia e la sconfitta a Barcellona dove sono arrivati tanti complimenti ma zero punti, l’incrocio con la squadra di Favre si era fatto decisivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy