Juve-Napoli, i pupilli di Ruud Krol: “Come mai non gioca De Ligt? Lozano è ok con Ancelotti”

Juve-Napoli, i pupilli di Ruud Krol: “Come mai non gioca De Ligt? Lozano è ok con Ancelotti”

Krol, icona del Napoli: sorpreso da De Ligt in panchina a Parma…Ma nel Napoli ecco Lozano, fresco nuovo acquisto azzurro dal Psv Eindhoven

di Domenico La Marca

Ruud Krol è stato uno dei più grandi difensori della storia del calcio, la sua classe ed eleganza sono stati uno dei punti di forza dell’Ajax delle meraviglie e del Napoli di Marchesi che sfiorò un sorprendente scudetto, potendo contare sul carisma e sulle qualità di questo assoluto campione.  In esclusiva Ruud Krol è intervenuto ai microfoni di Derbyderbyderby.it soffermandosi sul big match della seconda giornata che vedrà di fronte la Juventus al Napoli, ecco quanto emerso:

Napoli – “Ho visto un bel Napoli contro la Fiorentina, che ha reagito dopo il rigore concesso ai viola. Gli azzurri hanno dimostrato personalità e questa squadra mi sembra che abbia un qualcosa in più rispetto al passato.”

Juventus-Napoli – “Juventus-Napoli è sempre una partita intensa, dove alla base vi è una grande rivalità, sicuramente arriva in un momento particolare del campionato.”

Milik – “Milik è un buon giocatore, purtroppo ha subito degli infortuni gravi, ed anche alla prima di campionato era assente per un leggero fastidio. Al top della forma fisica il polacco può essere importante per il Napoli.”

De Ligt – “Non mi aspettavo che giocasse alla prima partita in Italia, il calcio italiano è completamente diverso rispetto a quello olandese, il difensore deve rimanere sempre concentrato, una piccola imperfezione potrebbe essere letale. Inoltre De Ligt ha davanti Bonucci e Chiellini, due grandi interpreti del ruolo, che permetteranno al ragazzo di fare un ulteriore passo in avanti nella sua carriera.”

Lozano – “Ha realizzato due anni eccezionali al Psv, sicuramente Ancelotti, con la sua grande esperienza internazionale, renderà più facile il suo inserimento nel calcio italiano.”

Mertens – “Mertens è importante per questo Napoli, fa gol e giocate di altissimo livello, rappresenta un valore aggiunto per gli azzurri.”

Difensori eleganti – “Mi sono sempre piaciuti i difensori eleganti, in questo periodo non ne vedo molti, ho apprezzato tanto Baresi e Maldini, che nel corso della loro carriera hanno mostrato creatività, visione e posizionamento. Attualmente mi piace Chiellini, un vero leader, e Van Dijk, un difensore eccezionale, entrambi potranno contribuire alla crescita di De Ligt.”

Grandi calciatori – “Ho affrontato grandi calciatori nella mia carriera, tra Ajax, Napoli e la nazionale. In particolare era sempre un bel pensiero confrontarsi con George Best. Con la maglia dei lancieri inoltre ho dovuto sfidare il Barcellona di Cruijff, mentre in Italia erano davvero belle sfide con i vari Altobelli, Boniek, Platini e Falcao.”

Var – “Il Var può essere utile ma deve essere più rapido, inoltre mi ha dato fastidio la decisione sul fuorigioco di Ronaldo, davvero millimetrico, ma soprattutto sono passati minuti ed un’intera azione per annullare la rete del portoghese, come del resto sul rigore di Mertens, non c’è stato nessun contatto, e pertanto non capisco come si è potuta assegnare la massima punizione.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy