Benevento, Glik si presenta: “Mi mancava la A, qui progetto importante. Foggia e Inzaghi mi hanno convinto”

Le parole del 32enne difensore polacco che torna in Italia dopo quattro stagioni al Monaco

di Redazione Derby Derby Derby

Kamil Glik torna in Italia dopo quattro anni al Monaco, con cui ha vinto anche il campionato francese nel 2016-2017. Adesso l’avventura al Benevento. “La Serie A – spiega il polacco ai microfoni di Ottochannel – mi è mancata tanto. E’ una decisione che ho preso da tempo, aspettavo solo il momento giusto per tornare in Italia. Adesso sono qui, è arrivato il momento di lavorare tutti insieme e di preparare bene la nuova stagioneSicuramente troverò qualcosa di nuovo, manco da diverso tempo. Penso che siano cambiate molte cose, onestamente non vedo l’ora di mettermi in gioco e di cominciare a lavorare. Il Benevento mi ha dato ciò che volevo”. 

Glik poi spiega com’è andata la trattativa col club sannita:“Il direttore Foggia è stato il primo a cercarmi, mi ha convinto insieme a Inzaghi. Lo stesso presidente Vigorito mi ha illustrato un progetto che ritengo importante. Ho dato la mia parola che avrei firmato con il Benevento, per me è molto più rilevante rispetto a un qualcosa di scritto. Sono veramente contento di essere qui. Quando ci sono stati i primi contatti, ho cominciato a seguire più attentamente le sorti della squadra in Serie B. E’ stato fatto un grandissimo lavoro, i numeri lo dimostrano chiaramente. La Serie A, però, è un altro tipo di campionato. Dovremo sfruttare questo mese di lavoro per preparare la stagione nel migliore dei modi”. 

(foto ilsannioquotidiano.it)

Infine una battuta sulla città e l’accoglienza ricevuta: “Ho avuto modo di passeggiare per la città: è piccola e calorosa. Si percepisce chiaramente l’amore che i tifosi provano per questa squadra. Speriamo che possano tornare al più presto allo stadio perché saranno per noi un valore aggiunto”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy