DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

MAZZARRI PUNTO FERMO

Cagliari, Giulini ai tifosi: “I responsabili della situazione siamo noi, ne verremo fuori”

CAGLIARI, ITALY - MARCH 03: President of Cagliari, Tommaso Giulini, speaks with others before the Serie A match between Cagliari Calcio and Bologna FC at Sardegna Arena on March 3, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Il numero uno del Cagliari non si nasconde...

Redazione DDD

Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, ha parlato a L’Unione Sarda, commentando la situazione critica della squadra. Le sue parole: "Il momento che stiamo vivendo è agli occhi di tutti. Cerco sempre di guardare avanti, non amo i processi ma non mi voglio nascondere. È la società, prima di tutto, a essere responsabile di questa situazione. Pensavamo di aver creato i presupposti per una crescita importante ma, purtroppo, non è andata così. Dispiace tanto. È stato un periodo davvero duro e alcuni infortuni nei momenti cruciali del campionato hanno avuto un impatto negativo. Non mi piace creare degli alibi, se siamo qui la responsabilità è la nostra e siamo noi a dover trovare una soluzione per uscirne".

 (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

E i tifosi? "Sono certo che con il lavoro verremo fuori da questa situazione, sostenendo Mazzarri. Ai tifosi dico di stare vicino ai giocatori, ne hanno bisogno. Il mio compito è quello di valorizzare il Cagliari, patrimonio di tutti. Mercato? Copriremo le nostre lacune”. Tre sconfitte consecutive per i sardi, con 10 gol incassati e zero fatti. Intanto, alla domanda di una possibile cessione del club, Giulini risponde: "Ho ben chiaro cosa significhi avere responsabilità e accettare la pressione. Chi fa l'imprenditore sa bene che la pressione è un carburante positivo, quello che ti porta a non arrenderti, a continuare ad investire tempo e soprattutto denaro per ciò che ti sta più a cuore. Però quando la pressione diventa impropria e priva del rispetto necessario, allora diventa un'altra cosa, decisamente meno nobile. E quindi meno accettabile. Nella vita, come nello sport, si vince e purtroppo si perde, è la regola, ma quando si perde è necessario tenere fermi i principi di correttezza e di dignità. Il Cagliari è un patrimonio che appartiene ai suoi tifosi, il mio compito è quello di valorizzarlo ponendo le basi per un club che possa continuare la sua gloriosa storia. E credetemi, non è facile né scontato. I momenti difficili fanno parte di qualsiasi percorso. Paradossalmente sono le fondamenta di ciò che di solido si costruisce nel medio e lungo periodo".

tutte le notizie di