Quattordici anni nello stesso club: nessuno come Chiellini e Magnanelli

Quattordici anni nello stesso club: nessuno come Chiellini e Magnanelli

Dopo l’addio di De Rossi, tocca a Chiellini e Magnanelli far proseguire la tradizione delle bandiere in Serie A. I capitani di Juventus e Sassuolo sono i due calciatori con il maggior numero di anni vissuti nello stesso club.

di Enrico Vitolo
chiellini - bandiere - magnanelli

Stessa fedeltà. Incondizionata. Per uno il bianconero è una vera seconda pelle, per il secondo ormai è addirittura un vero e proprio stile di vita. Dopo i saluti di Daniele De Rossi, fino a pochissimi mesi fa l’ultima vera bandiera del calcio italiano, tocca inevitabilmente ed esclusivamente a Giorgio Chiellini e Francesco Magnanelli provare a tenere in vita una tradizione che ormai sta perdendo però le sue fondamenta. Purtroppo. Per entrambi il legame con i rispettivi club, pardon in questo caso meglio dire famiglie, va avanti da ben 14 anni. Quasi una vita fa. Per il capitano della Juventus tutto è iniziato nel 2005-06, poi dopo la consacrazione nell’anno di Serie B è cominciata la marcia di avvicinamento al ruolo di leader prima e di capitano dopo. Fino ad arrivare a quota 507 partite ufficiali, un dato che per un po’ di tempo però non potrà essere aggiornamento.

Esattamente come quello del collega Magnanelli che ha saltato le prime due giornate di campionato, ma per il capitano dei neroverdi il ritorno in campo sarà decisamente più rapido. Forse potrebbe avvenire anche domenica prossima allo stadio Olimpico contro la Roma. Già, l’Olimpico. Perché da quel 2005-06 quando si apprestava a disputare il campionato di Serie C2 sono cambiate effettivamente molte cose. Tantissime cose. Un lungo percorso condito da quattro promozioni, una qualificazione in Europa League e 436 partite ufficiali segnate sul proprio curriculum. Numeri impressionanti. Che al giorno d’oggi, forse, nessuno può pensare di ripetere. Ma non ditelo a Stefan Radu e Lorenzo Insigne: il primo ha appena festeggiato 11 anni con la Lazio, il secondo invece 9 con il suo Napoli. A quanto pare, seppur in pochissimi punti, qualche bandiera continua ancora a sventolare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy