DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN-FIORENTINA 1-0

Cuore, Maignan e Leao: tre punti pesantissimi per il Milan!

Cuore, Maignan e Leao: tre punti pesantissimi per il Milan!- immagine 1

Vittoria di platino per gli uomini di Stefano Pioli

Redazione Derby Derby Derby

di Valentino Cesarini -

Una gara difficile contro una Fiorentina completamente diversa da quella vista contro l’Udinese, ma alla fine è bastato un gol di Leao al minuto 82’ a far esplodere un San Siro praticamente esaurito in ogni posto. Tre punti pesantissimi per la classifica, perché i ragazzi di Pioli rimangono primi in classifica a tre gare dalla fine. Certo, il calendario non è dei migliori, e la prossima sfida contro il Verona evoca bruttissimi ricordi…Un Milan non bellissimo, che ha creato molto, ma a cui è mancato l’ultimo passaggio. Tante azioni sprecate, soprattutto al quarto d’ora quando Giroud davanti a Terracciano ha tentato uno scavetto, mandando clamorosamente fuori.

Cuore, Maignan e Leao: tre punti pesantissimi per il Milan!- immagine 2

Decisivo ancora una volta Mike Maignan, che a quindici minuti dalla fine è stato monumentale nel salvare sul colpo di testa di Cabral, tenendo a galla i suoi compagni di squadra. Un salvataggio che è valso come un gol. Da sottolineare, solo per la cronaca, che oggi è mancato il secondo giallo a Maleh dopo appena 20’ e per lo stesso episodio anche un giallo a Theo Hernandez che avrebbe saltato la sfida del Bentegodi. Episodi che nel 90% dei casi in Serie A venivano sanzionati anche con il cartellino giallo.

Cuore, Maignan e Leao: tre punti pesantissimi per il Milan!- immagine 3

Ottavo 1 a 0 dei rossoneri contro la Fiorentina in 82 incontri. L’ultimo risaliva al 20 novembre 2010, quando bastò una rete di Zlatan Ibrahimovic. Ed era anche il secondo Milan-Fiorentina che si giocava il primo maggio. L’unico precedente risaliva a dodici anni fa (2010), quando al 78’ Ronaldinho su calcio di rigore superò Frey.

Cuore, Maignan e Leao: tre punti pesantissimi per il Milan!- immagine 4

Ora la testa è già proiettata alla prossima sfida contro il Verona, prima dell’ultima a San Siro contro l’Atalanta e la chiusura al Mapei Stadium contro il Sassuolo. Tre squadre che giocano un ottimo calcio e che non regaleranno nulla ai rossoneri, anzi, proveranno a mettere i bastoni alla squadra di Pioli. Più semplice e potenzialmente da nove punti il calendario dell’Inter: Empoli e Sampdoria a Milano, intervallata dalla trasferta di Cagliari, squadra che deve disperatamente cercare punti per evitare lo spettro della B. Il sogno continua…Non svegliate questi “ragazzi terribili”!

tutte le notizie di