Il derby di Leo Duarte: non sfigurare davanti a Thiago e far meglio di Roque

Il nuovo arrivato Duarte è il trentaseiesimo brasiliano della storia del Milan e il quarto difensore verdeoro. Prima di lui Roque Junior, Thiago Silva ed anche…

di Enrico Vitolo
roque junior - milan - brasiliani

Se ti chiami Duarte e sei il 36° brasiliano della storia del Milan ed anche un difensore, probabilmente oltre ad aver già avuto un’idea sul possibile nuovo numero di maglia ti auguri soprattutto che la tua avventura in maglia rossonera posso avere qualcosa in comune con quella di chi prima di te ha indossato la maglia numero 3 e la maglia numero 6. Magari non emulando tutti i loro traguardi, proprio per non strafare, ma almeno che possa essere entusiasmante come quella vissuta dal connazionale Thiago Silva.

L’ormai ex capitano della sua nazionale è stato l’ultimo difensore brasiliano ad aver giocato per il Milan, l’ultimo capace di far innamorare il popolo rossonero dopo i grandi del passato. Di certo in quel caso non fu assolutamente merito del numero 33 che aveva sulle spalle e che all’epoca, proprio come oggi, riportò subito alla mente il duo Maldini-Baresi. Ma a prescindere dagli intrecci numerici e dai sogni di un’intera tifoseria, non sempre tutto può andare nel verso giusto.

Se Duarte rappresenta l’incognita del futuro e Thiago Silva la certezza dell’ultimo grande Milan, Roque Junior e Júlio César Santos Correa sono invece le delusioni brasiliane del passato. Eppure il primo, al di là delle 75 gare giocate dal 2000 al 2003, potrà pur sempre dire di aver giocato (tra l’altro da infortunato) e vinto una finale di Champions League (contro la Juventus). Tutt’altra storia, invece, quella del suo connazionale arrivato, anche lui nell’estate del 2000, direttamente dal Real Madrid con l’etichetta del futuro campione. Ed invece accadde l’esatto contrario. Appena una stagione in rossonero condita per di più soltanto da 4 partite ufficiali e da un addio talmente immediato che Duarte certamente non avrà neppure preso in considerazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy