De Ligt-Raiola, montagna di centimetri e di soldi: adesso le plusvalenze!

De Ligt-Raiola, montagna di centimetri e di soldi: adesso le plusvalenze!

di Redazione Derby Derby Derby

di Valerio Graziani –

L’operazione De Ligt costa alla Juventus 85,5 milioni di euro di cui 10,5 in oneri accessori (commissioni per Raiola e contributi vari).

L’arrivo di Matthijs De Ligt segna dunque un’ulteriore accelerazione nella gestione della Juventus, vera multinazionale del calcio italiano. L’olandese è costato 86 milioni, 75 all’Ajax e 11 di commissione all’agente Mino Raiola. L’accordo, che prevede un ingaggio netto di 7.5 milioni più altri 4.5 di bonus, lo rende il secondo giocatore più pagato della rosa bianconera dopo Cristiano Ronaldo. Tra i 17.2 milioni di ammortamento e gli undici di ingaggio lordo, visti gli effetti del decreto crescita, De Ligt quest’anno appesantisce le casse bianconera per una cifra intorno ai 30 milioni.

I bianconeri dovrebbero chiudere il bilancio al 30 giugno 2019 in rosso. Nel corso della stagione sono comunque maturate plusvalenze per 150 milioni. L’ultima deriva dallo scambio tra Leonardo Spinazzola e Luca Pellegrini.

Nel triennio 2016-19 la Juventus risulta in attivo di 54,4 milioni. Per il periodo 2017-20, invece, ci sarebbe un passivo superiore ai cento milioni tra ricavi e costi rilevanti per il fair play finanziario, che da regolamento consente anche di attingere agli attivi fra 2014 e 2016. In sintesi, per evitare sanzioni, la Juve potrebbe dover rientrare di una settantina di milioni entro il 30 giugno 2020.

Ecco perchè sono necessarie le cessioni di almeno uno fra Dybala e Higuain e di fare con Demiral una operazione simile a quella fatta con Luca Pellegrini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy