DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

GENOA-MILAN 0-3

Dopo il 3-0 di Kaká, ecco il 3-0 di Messias…

GENOA, ITALY - DECEMBER 1: Junior Messias of Milan (2nd from L) celebrates with his team-mates after scoring a goal during the Serie A match between Genoa CFC and AC Milan at Stadio Luigi Ferraris on December 1, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Un altro brasiliano fa doppietta a Marassi…

Redazione DDD

di Valentino Cesarini -

Dopo le due sconfitte contro Fiorentina e Sassuolo, il Milan doveva rialzare la testa per non perdere ulteriori punti. Al Marassi di Genova, i ragazzi di Pioli lo fanno nel migliore dei modi, perché il Genoa dell’ex Sheva è superato con un netto e meritato 3-0. L’unica nota negativa della serata di ieri, l’infortunio occorso a Simon Kjaer dopo pochi secondi. Oggi dagli esami strumentali se ne saprà di più, ma è chiaro che se lo stop fosse lungo, a quel punto il Milan dovrà andare sul mercato prendendo un altro centrale nel mercato invernale, se si vuole puntare al massimo obiettivo. Una gara “facile” per il Milan, che ha sbloccato il match con il solito Ibrahimovic autore di un delizioso calcio di punizione. Per lo svedese è il 90º gol con la maglia del Milan, il 73º in Serie A dove ha raggiunto in decima posizione Pippo Inzaghi nella top ten dei rossoneri. Gli altri due gol hanno portato la firma del brasiliano Junior Messias. Il primo con un pregevole colpo di testa pochi minuti prima dell’intervallo, chiudendo di fatto il match, il secondo a metà ripresa con un diagonale che non ha lasciato scampo a Sirigu.

 (Photo by Getty Images)

Un Milan che come sempre aveva diversi infortunati (non è più una novità!), e che a Marassi ha rischiato in due occasioni, dove però Mike Maignan è stato superlativo, tenendo la porta inviolata per la quarta volta in campionato (la quinta se si considera Milan-Torino 1-0 dove però giocò Tatarusanu). È il terzo 3-0 del Milan in Serie A sul campo del Genoa. La prima fu nel lontano marzo 1951, mentre la seconda nel più recente agosto 2007. Proprio in quest’ultima sfida, risale anche l’ultima doppietta di un giocatore rossonero nei confronti del Genoa: all’epoca fu Kakà, ieri sera è toccato sempre a un brasiliano. Junior Messias, che è salito a quota tre reti stagionali con la maglia del Milan. Il Genoa, intanto non batte il Milan fra le mura amiche dal lontano 25 ottobre 2016, quando la squadra di Juric superò 3-0 il Milan di Montella, che verrà poi esonerato un mese dopo.

Ora la testa non deve essere già alla sfida decisiva di Champions contro il Liverpool, ma alla Salernitana, che sarà di scena sabato alle 15 a San Siro. Servono altri punti per continuare la scalata e tenere dietro le avversarie. Attualmente dal quinto posto, occupato dalla Roma, ci sono dieci punti. Un bel margine, ma di certo non rassicurante visto che manca più di metà campionato. Il Milan dovrà cercare di ottenere più punti possibili nelle prossime sfide prima della sosta: Salernitana e Napoli in casa, Udinese ed Empoli fuori. Un cammino che sulla carta potrebbe essere abbastanza agevole, ma attenzione ai cali di concentrazione e agli errori che sono costati cari contro Fiorentina e Sassuolo.

 

 

 

tutte le notizie di