DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

LA GRIGLIA A 14 GIORNATE DALLA FINE

Fulvio Collovati: “Dopo il derby corsa a tre per il primato, ma l’Inter ha qualcosa in più”

MILAN, ITALY - FEBRUARY 05: Ivan Perisic of FC Internazionale scores his team's first goal during the Serie A match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on February 05, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

Le prime e le loro chances...

Redazione DDD

Archiviata la sosta per le nazionali, nuovamente in campo le venti partecipanti del campionato di Serie A. Nel primo sabato di febbraio, la massima competizione italiana ha regalato diverse emozioni agli appassionati, in particolar modo ai tifosi del Milan. Fulvio Collovati, ex difensore e campione del mondo nella celebre avventura in Spagna del 1982, interviene sul campionato: "La formazione di Simone Inzaghi ha una partita in meno, ma la distanza si è sicuramente accorciata. Non chiudendo la partita hanno dimostrato che il campionato si può riaprire. Primo tempo dominato, poi c’è stata una fase di gestione. Se non blindi il risultato, il calcio dimostra che il punteggio può cambiare anche in cinque minuti proprio come è successo nel derby”.

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Sul Milan, questa la risposta di Collovati a FootballNews24: “Bisogna considerare anche il rientro di Tomori ed i recuperi di Rebic ed Ibrahimovic. Il Milan è una squadra che progetta, forse non aveva la necessità di rinforzarsi dato che non ha le coppe. Hanno calcolato i rientri, con il Giroud visto nel derby non c’era bisogno di intervenire senza competizioni europee. Il Napoli di Spalletti? In settimana c’è la Coppa Italia, il Napoli potrebbe trarre vantaggio dai giorni di riposo in più e pensare solo ed esclusivamente alla partita di sabato. L’Inter è attesa da un riscatto, ieri qualcosa è andato storto. Probabilmente c’è stato un pizzico di presunzione, pensava di aver già chiuso la gara. Quando una squadra perde in questo modo, subito dopo c’è una reazione immediata. L’Atalanta ha perso con il Cagliari, adesso è un gioco a tre. Il Napoli ha pagato a caro prezzo il mese di dicembre a causa di assenze importanti come quelle di Fabian Ruiz ed Osimhen. Spalletti sta recuperando lentamente tutti i titolari, manca solo Koulibaly. Parliamo di una squadra completa che non aveva bisogno di rinforzi”.

Tra le tre squadre citate in precedenza per il primo posto, la favorita resta ugualmente l’attuale capolista? “Nel match con il Milan, quantomeno per settantacinque minuti, l’Inter ha mostrato un calcio spettacolare. Non puoi permetterti di adagiarti, ma l’organico è sicuramente quello migliore rispetto alle altre antagoniste. Nel derby hanno perso la gara in cinque minuti nonostante i favori del pronostico ed un dominio importante. Essere favoriti non significa vincere il campionato, vantano sicuramente qualcosa in più”.

 

tutte le notizie di