DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio italiano

Genoa, Enrico Preziosi: “Se il calcio non riparte è al tracollo, per noi danni tra i 20 e i 30 milioni di euro”

GENOA, GE - DECEMBER 15:  Enrico Preziosi Genoa President during the Serie A match between Genoa CFC and ACF Fiorentina at Stadio Luigi Ferraris on December 15, 2016 in Genoa, Italy.  (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Le parole del presidente del Genoa

Redazione DDD

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi si augura che il calcio possa ripartire, naturalmente con tutte le cautele del caso: in caso contrario molte società sarebbero vicine al  tracollo. "Stiamo facendo tutti gli esami ai calciatori - ha dichiarato a "La politica nel pallone" sul canale Gr Parlamento - per verificare il loro stato di salute, siamo in attesa del protocollo, ma da lunedì ci alleneremo. Bisogna capire in quali condizioni si potrà ripartire, gli allenamenti individuali hanno tante limitazioni, ma noi siamo pronti. In caso di stop ne verrebbe fuori uno scenario apocalittico, sconvolgerebbe tutti i piani di chi appartiene a questo mondo. Siamo ancora in attesa di capire cosa faranno le tv, aspettiamo che vengano rispettati gli accordi, il Genoa avrebbe tra i 20 e i 30 milioni di danni, anche se non abbiamo fatto i calcoli. C’è il discorso degli abbonamenti, come risarcire i tifosi, sarebbe un disastro, spero che la ripartenza possa essere un punto fermo per tutti".

Il blocco del campionato ha fermato la rincorsa del Genoa di Davide Nicola: "Stavamo bene e non potevamo pensare che sarebbe successo quello che è accaduto, non possiamo che prenderne atto. Noi abbiamo una buona rosa e se dovesse ripartire il campionato, ci faremo trovare pronti con grande serenità. Il mister è già contrattualmente confermato, c’era una clausola molto chiara, ma al di là di questo, lo avrei confermato senza dubbio, è l’unico ad aver dato un senso e una valorizzazione alla nostra rosa, io ho commesso degli errori ma lui ha fatto bene. Portare a termine la stagione sarebbe la migliore soluzione, risolveremmo tantissimi problemi, per esempio con i broadcaster, si eviterebbero problemi alla Figc per verdetti e retrocessioni, il calcio giocato darebbe una fotografia chiara e certa".

 

Potresti esserti perso