Il mezzogiorno di Gasperini e Pioli, dopo le “ruggini” di Firenze per Chiesa

Il mezzogiorno di Gasperini e Pioli, dopo le “ruggini” di Firenze per Chiesa

La polemica era sorta dopo le dichiarazioni dell’allenatore dei bergamaschi

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Bergamo, Atalanta-Milan, ovvero nuovo esame per il polacco Piatek con Suso e Chala: Pioli prepara il doppio “9” a gara in corso. Servirebbe il cinismo dell’ultima visita a casa Atalanta, quello di dieci mesi fa era un Diavolo più solido e più maturo. Eppure i tre davanti sono gli stessi: Suso, Piatek e Calhanoglu. Stefano Pioli si è reso conto che il rischio del Milan è quello di arenarsi in una zona di classifica senza ambizioni: “Voglio i tre punti, le vacanze non esistono: chi vedrò distratto dal mercato, non avrà spazio”.

Battere l’Atalanta cambierebbe la stagione e anche il mercato rossonero. Elliott, stante la non semplice situazione finanziaria, a gennaio metterà seriamente mano al portafogli solo se ne varrà realmente la pena. Se il Milan vince a Bergamo riapre la corsa ai sogni, altrimenti…Questa di Bergamo è l’occasione che molti, a cominciare da Boban e Maldini, aspettano per rialzare la testa. “Dobbiamo giocare questa sfida come se fosse l’ultima del campionato”, è la chiave di lettura di Pioli che non ha molti cambiamenti da fare dopo il pareggio con il Sassuolo.

Il tecnico rossonero alla vigilia di Atalanta-Milan si p soffermato su Gian Piero Gasperini: “La sua fase difensiva è unica al mondo. Contro di lui abbiamo sempre giocato partite a viso aperto, sarà così anche questa volta. Ho già deciso la formazione ma non la dico”. La loro grande polemica risale al settembre 2018 e alla vittoria della Fiorentina di Pioli contro l’Atalanta di Gasp. Urla e spinte in quel loro penultimo incrocio, dopo altre polemiche in tv. A Bergamo di nuovo avversari, ma stavolta pronti alla tregua.

Le ultime dai campi: il centrale difensivo argentino Musacchio aveva accusato un problema muscolare, ma lo ha assorbito. Per poter fare affidamento su un centrocampista in più, Pioli ha convocato Brescianini. Al posto di Theo Hernandez, ci sarà Ricardo Rodriguez. Tra i nerazzurri certi Muriel e Gomez, l’ucraino sgomita. Tra i rossoneri, problemi alla caviglia per Musacchio ma è stato convocato. Sarà quindi un’Atalanta a trazione anteriore quella che affronterà il Milan. Pasalic in mediana, davanti Ilicic, Gomez e Muriel.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy