Il Milan visto contro le romane ha già archiviato tutto e sta già pensando alla Juventus

Il Milan visto contro le romane ha già archiviato tutto e sta già pensando alla Juventus

Lazio-Milan 0-3, i rossoneri fanno punti anche contro le prime

di Redazione DDD

di Valentino Cesarini –

Forse nemmeno il tifoso rossonero più positivo poteva pensare che il Milan espugnasse l’Olimpico con un netto, ma strameritato 3-0, facendo abbandonare del tutto i sogni scudetto della Lazio. Dopo cinque anni di assenza, il Milan torna a vincere in casa della Lazio. Era l’1 novembre 2015 e i ragazzi di Sinisa Mihajlovic grazie ai goal di Bertolacci, Mexes e Bacca resero inutile la rete di Kishna. Lazio che era allenata da Stefano Pioli, che si riprende una piccola rivincita con Lotito, reo di averlo cacciato dopo un derby perso per affidare la squadra proprio a Simone Inzaghi nell’aprile 2016.

Esultanza Milan dopo il terzo gol firmato Rebic

Dopo il pari sofferto a Ferrara i rossoneri dovevano reagire, e lo hanno fatto con una prestazione sontuosa, stravincendo tutti i duelli con i biancocelesti. Una gara dominata per lunghi tratti dai ragazzi di Stefano Pioli che rifilano una lezione di calcio a una Lazio priva del capocannoniere Immobile e di Caicedo, ma che recuperano il faro del centrocampo Leiva. Certo, vedere una trasformazione nel giro di tre giorni fa arrabbiare, perché se il Milan avesse affrontato la Spal con lo stesso atteggiamento di oggi, i rossoneri avrebbero sicuramente due punti in più. Per Ibrahimovic, uscito all’intervallo (sostituzione programmata con lo staff), quarto goal in campionato: per lui 14° rigore consecutivo segnato in Serie A. Lo svedese nonostante la forma non al 100% è stato importante per impensierire la difesa della Lazio, che è crollata sotto i colpi di Calhanoglu e di Rebic. Il turco, quinto goal in campionato, ha alzato bandiera bianca dopo mezzora per un problema al polpaccio sinistro. Ante Rebic si conferma goleador implacabile: 9 reti nelle ultime 11 giornate di Serie A.

La Lazio non perdeva in campionato fra le mura amiche dal 5 maggio 2019: all’epoca fu l’Atalanta ad imporsi con il punteggio di 3 a 1. E continua a non vincere mai due volte in campionato contro il Milan, perché l’ultima volta che i capitolini si imposero sia all’andata che al ritorno risale alla stagione 1977/1978 Il 3 a 0 del Milan sul campo della Lazio è la seconda volta che si registra, dopo il 1 febbraio 2009, quando Pato, Ambrosini e Kaka sconfissero i laziali. In campo quella sera c’erano Radu e Simone Inzaghi, anche oggi presenti sul terreno di gioco (uno come allenatore, uno come giocatore). Ora non c’è tempo per rifiatare, perché martedì a San Siro arriva la Juventus, prima della trasferta del San Paolo. Inutile fare calcoli e previsioni, ma servirà il Milan visto contro Roma e Lazio per cercare di portare a casa punti preziosi per la corsa Europa League.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy