Il panettone sfiorato sul più bello: Montella, Benitez, Mangia esonerati a Natale – E Thiago Motta e Mazzarri…

Il panettone sfiorato sul più bello: Montella, Benitez, Mangia esonerati a Natale – E Thiago Motta e Mazzarri…

L’allenatore che non mangia il panettone è un classico. Ma l’esonero sotto Natale rende particolarmente amare le Feste…

di Redazione DDD

di Consuelo Motta –

La pesante sconfitta contro la Roma è costata la panchina a Vincenzo Montella. L’ormai ex allenatore della Fiorentina, si era recato stamattina a dirigere l’allenamento della squadra, ma è stato prontamente esonerato.  La società viola ha preso la decisione “al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra”. Non è la prima volta che Vincenzo Montella incappa in un esonero poco prima di Natale. Correva la stagione 2017/2018 quando a inizio dicembre l’Aeroplanino, dopo un pareggio contro il Toro, veniva liquidato dalla guida del Milan che promuoveva Gennaro Gattuso dalla panchina della Primavera a quella della prima squadra.

Esoneri a Natale, niente panettone sul più bello: la parte finale dello sfogo di Montella su Instagram

Proprio Montella aveva detto di recente: “Spero di arrivare a mangiare il panettone”…L’esonero sull’orlo del panettone era arrivato nella maniera più crudele per Devis Mangia nel dicembre 2011. Il tecnico sembrava al sicuro dopo un buon inizio di campionato al Palermo, ma le cose precipitano e nonostante Mangia si fosse portato in sala stampa il panettone per “mangiarlo” in barba ai rumors che lo davano in bilico, è stato esonerato il giorno dopo proprio dopo un derby perso 2-0 contro il Catania.

Dopo aver lasciato la Nazionale delle Furie Rosse per il Real Madrid, Julen Lopetegui era sicuro di poter mangiare almeno il panettone merengue. Non andè così: niente Mondiale poco prima dell’inizio della rassegna iridata russa e niente Natale un mese e mezzo prima della festività. Lopetegui venne esonerato dalla panchina del Real nell’autunno del 2018, dopo un 5-0 subito dal “suo” Real sul campo del Barcellona.

Natale a casa e non più in panchina, anche nell’Inter del 2011. Con il triplete appena conquistato, nella stagione 2010/2011, l’Inter mette sulla sua panchina Rafa Benitez. Il tecnico spagnolo vince la Coppa del Mondo per club, ma non basta per continuare il rapporto con la società nerazzurra che, dopo continue incomprensioni, lo liquida proprio alla vigilia di Natale del 2011 trovando “un accordo per la risoluzione anticipata del rapporto di lavoro consensualmente e con reciproca soddisfazione”. In quell’Inter giocava Thiago Motta, che a Genova si sta vedendo sfilare via il panettone dalla tavola…A proposito riflessione anche in casa granata: Walter Mazzarri era arrivato al Toro dopo Capodanno in seguito ad un derby perso in coppa Italia da Sinisa Mihajlovic. Che adesso tocchi a lui proprio sotto Natale? Riflessioni in corso dopo Torino-Spal 1-2…

Se non altro Carlo Ancelotti si era portato avanti col lavoro: esonero all’Immacolata e panchina nuova a Natale…all’Everton il panettone è sicuro…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy