Il tecnico Italiano rinnova fino al 2022, ma lo Spezia non si ferma: ecco Verde, obbligo di riscatto in caso di salvezza

Spezia e mercato: su tutti i fronti, il cantiere resta aperto.

di Redazione DDD

Vincenzo Italiano, il tecnico della promozione dello Spezia, ha ufficialmente prolungato il contratto sino al 2022. “La scelta di proseguire insieme rafforza ulteriormente il legame tra le parti, confermando l’unità di intenti che già nella passata stagione ha condotto lo Spezia ad un traguardo inizialmente impensabile” è scritto nella nota con cui lo Spezia ha comunicato l’accordo. Intanto Italiano prepara l’esordio di domenica prossima, alle 12,30 a Cesena contro il Sassuolo: “Non vediamo l’ora di iniziare. Ci siamo preparati in questo periodo per essere pronti alla prima di campionato. Vogliamo cercare di salvaguardare quanto fatto un mese fa e cercheremo di vendere cara la pelle a partire da domenica”.

Daniele Verde con l’Under 21 azzurra nel 2018

Novità non solo in panchina in casa spezzina, come confermato da Primocanale Sport: Daniele Verde, 24 anni, è un nuovo calciatore dello Spezia. L’attaccante esterno arriva dall’AEK Atene in prestito con diritto di riscatto, che diventa obbligo di riscatto in caso di salvezza. Ha preso la maglia numero 31. Verde è cresciuto nel settore giovanile della Roma ed è proprio con la formazione giallorossa che ha potuto esordire tra i professionisti, totalizzando sette presenze e due assist nella Serie A 2014-2015. Nelle stagioni seguenti, Verde ha vestito le maglie di Frosinone, Pescara, Avellino e Verona, prima di provare una doppia avventura estera, nella stagione 2018-2019 in Spagna con la maglia del Real Valladolid e nello scorso campionato in Grecia, con la casacca dell’AEK Atene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy