DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

NONOSTANTE TUTTO, GARA EQUILIBRATA...

Juve-Napoli, Michele Pazienza: “Insigne non poteva rinunciare, Morata è troppo poco costante”

NAPLES, ITALY - OCTOBER 21: Lorenzo Insigne of Napoli during an SSC Napoli training session on October 21, 2020 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

L'ex sotto le due bandiere...

Redazione DDD

Riguardo all’attualità calcistica nostrana, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Michele Pazienza, ex calciatore – tra le varie – di Juventus e Napoli che oggi allena in Serie D a Cerignola. Che tipo di partita ti aspetti? “Equilibrata, nonostante le assenze”. Che idea hai rispetto all’ingente quantità di positivi nel Napoli? “Tutte le squadre hanno calciatori positivi. Bisogna far fronte a questo momento duro. Non c’è più di tanto da dire”. Ti ha stupito il sì di Insigne al Toronto? “Quali alternative c’erano? L’offerta era irrinunciabile”. Prevedi contraccolpi in casa Napoli? “No, perché Insigne è un professionista serio e darà tutto per la maglia, fino alla scadenza del contratto”.

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Come giudichi, invece, il sì di Morata al Barcellona e il successivo “blindaggio” da parte di Allegri? “Morata è troppo poco costante. Per me la sua permanenza, nonostante tutto, non è così scontata”. Chi parte avvantaggiato, a tuo giudizio, allo Stadium? “Chi è più avanti in classifica, solitamente, è favorito per definizione…”.

tutte le notizie di