DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

CAVALLO PAZZO, EX MILAN ED EX NAPOLI

Luciano Chiarugi: “Kessie e Insigne grandi professionisti, i contratti non influiranno”

Luciano Chiarugi: “Kessie e Insigne grandi professionisti, i contratti non influiranno”

Il punto di vista dell'ex attaccante rossonero e partenopeo

Redazione DDD

In merito all’avvio di campionato mozzafiato di Milan e Napoli, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Luciano Chiarugi, ex calciatore tanto rossonero (1972-1976), quanto partenopeo (1976-1978). Ti aspettavi questo avvio di campionato spumeggiante da parte del Milan? “Sì, perché credo molto in Pioli. Quando lui ha recentemente dichiarato che, rispetto all’anno scorso, il Milan si è rinforzato aveva ragione. La vittoria di Bergamo contro l’Atalanta è stata quella di una squadra unita e compatta”. E del Napoli? “Io vedo molto entusiasmo. Credo sia questa la chiave di tutto. Ho sentito recentemente qualche calciatore dichiarare che finalmente c’è un allenatore… Quando i calciatori ti seguono il dado è tratto”.

Ritieni che lo stallo legato al rinnovo di Kessie e Insigne possa ostacolare il cammino delle due squadre? “Potrebbe, ma questo non deve assolutamente accadere. Anche perché i due calciatori in questione sono grandi professionisti”. E le coppe? Anche quelle potrebbero togliere energie… “Come fanno a togliere energie le partite in Europa? Secondo me servono ancora di più in un percorso di maturazione di una squadra”. C’è l’incognita legata al fatto che forse le due rose non sono attrezzate per competere su più fronti…“Però c’è anche da dire che, sotto questo aspetto, le cinque sostituzioni ti possono aiutare. Vedremo sul lungo”.

Milan e Napoli rimarranno appaiate fino alla fine, insieme, nella lotta per lo scudetto? “Vediamo, non è così scontato. Occhio anche alle altre”. Dovessi scegliere un’antagonista in particolare? “Direi occhio alla Juve. L’organico dei bianconeri parla chiaro”.

tutte le notizie di