DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

CI SIAMO QUASI

Napoli-Milan sfida decisiva per lo scudetto?

(Photo by Pier Marco Tacca/AC Milan via Getty Images)

I pronostici e le sensazioni della grande vigilia...

Redazione DDD

Non sarà un derby, ma si tratta di una di quelle partite, come ben sanno gli appassionati di pronostici serie A, che può fare la differenza nel percorso che porta verso lo scudetto. In questa stagione, nel massimo campionato italiano non c’è una squadra che sta dominando su tutte le altre, ma anzi si prospetta come una spettacolare volata scudetto. A contendersi il tricolore troviamo Milan e Napoli, che si trovano in coabitazione in campionato, mentre l’Inter deve recuperare una gara con il Bologna. Ebbene, non sarà certo semplice indicare una favorita tra queste tre per vincere lo scudetto, anche se è chiaro che, se dovessero ancora rallentare nel corso dei prossimi match, allora sul serio la loro leadership potrebbe essere messa a rischio dal grande ritorno della Juventus. E, in effetti, è decisamente vero non bisogna mai dare nulla per scontato o già definito.

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Un big match dal forte impatto emotivo

Come si può facilmente intuire, c’è grandissima attesa per il big match che vedrà domenica impegnate Napoli e Milan allo stadio Diego Armando Maradona. Una sfida stellare, tra due squadre che si trovano in un momento di forma decisamente buono, di sicuro migliore rispetto a quello della comune rivale, ovvero l’Inter. Un’interessante e lucida analisi di questa sfida è stata condivisa da parte di un ex giocatore del Napoli, ovvero Antonio Carannante, che ha vestito la maglia azzurra nel corso praticamente di tutti gli anni Ottanta, condividendo lo spogliatoio con un “certo” Diego Armando Maradona. Sul blog sportivo L’insider, Carannante ha risposto alle domande di Fulvio Collovati, chiarendo come entrambe le compagini si trovino in un ottimo momento di forma, ma chiaramente chi perderà questo match non sarà completamente estromesso dai giochi per lo scudetto.

È abbastanza facile intuire, per una pura e semplice questione matematica, infatti, che anche se una delle due compagini dovesse perdere, ci sarebbero solo tre punti di distacco e, con diverse giornate da qui alla fine della stagione, è chiaro che ci sarebbe tutto il tempo per recuperare. Quello che potrebbe cambiare è l’impatto emotivo che conquistare i tre punti porterebbe in dote. Infatti, vincere questo match significa anche acquisire quelle certezze e sicurezze che potrebbero davvero portare fino allo scudetto. L’impatto in termini di entusiasmo di una vittoria, soprattutto per il Napoli, sarebbe veramente incredibile e il sogno di vincere lo scudetto sarebbe un po’ più vicino. In ogni caso, sarà mentalmente molto dura reggere fino alla fine senza sbagliare un colpo, ma è chiaro che, vista la distanza tra le tre squadre davanti, ci si aspetta davvero di tutto da qui alla fine del campionato.

Chi potrà fare la differenza?

Carannante ha risposto ad alcune domande interessanti in relazione ai giocatori che potranno effettivamente fare la differenza nel big match dello stadio Maradona. Ebbene, i protagonisti della sfida, dal punto di vista potenziale, li conosciamo molto bene, dal momento che si tratta di campioni che sono sulla bocca di tutti. Per il Napoli è facile intuire come la presenza in campo di Victor Osimhen cambi eccome le carte in tavola. Per Carannante, l’avere a disposizione il bomber di origini nigeriano fa la differenza anche in riferimento al gioco adottato dalla compagine di Luciano Spalletti. Detto questo, invece, il Milan è molto più imprevedibile, a maggior ragione quando gioca senza due punti di riferimento offensivi come Ibrahimovic e Giroud. Chi riuscirà a spuntarla, si chiedono tutti? Ebbene, dare una risposta non è affatto semplice, dal momento che in un match del genere anche le virgole potrebbero fare la differenza. Per Carannante, però, saranno i partenopei a vincere, 2-0, trascinati da due centrocampisti, ovvero Zielinski e Fabian Ruiz.

 

 

tutte le notizie di