DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

LENTE D'INGRANDIMENTO

Oreste Cinquini: “Pioli e Spalletti si sono modernizzati, ma la mina vagante è l’Atalanta”

ST. PETERSBURG, RUSSIA - DECEMBER 10: Russia national team head coach Fabio Capello (R) and his assistant Oreste Cinquini attend the Russian Premier League match between FC Zenit St. Petersburg and FC Anzhi Makhachkala at the Petrovsky Stadium on December 10, 2012 in St. Petersburg, Russia. (Photo by Mike Kireev/Epsilon/Getty Images)

A San Siro sarà sfida a viso aperto

Redazione DDD

In merito all’imminente confronto tra Stefano Pioli e Luciano Spalletti, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Oreste Cinquini, direttore sportivo. Come commenta la stagione di Milan e Napoli? “Fino a qui hanno ben soddisfatto. Mi sono piaciute a livello di espressione del gioco, soprattutto”. Dove risiedono i meriti di Pioli e Spalletti? “Secondo me sono due allenatori con grande esperienza, sempre al passo con i tempi. Non si sono fossilizzati sui loro principi, ma si sono focalizzati sulle richieste del calcio moderno”.

 (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

Qual è il segreto di Ibra? “In primis il talento. Ibra è uno dei migliori in assoluto: quello che fa in campo non è normale”. C’è una favorita? “Per me le due squadre si affronteranno a viso aperto. No, non prevedo una favorita”. Per lo scudetto qual è la squadra più avvantaggiata? “Al momento la classifica dice Inter, ma tutti dicevano che l’Inter aveva abdicato quando era a meno sette. E occhio soprattutto all’Atalanta, autentica mina vagante”.

tutte le notizie di