Oscar Damiani: “Divario con la Juve abissale, ma il Milan non deve fare l’errore di avere fretta”

Oscar Damiani: “Divario con la Juve abissale, ma il Milan non deve fare l’errore di avere fretta”

Intervista a Oscar Damiani

di Domenico La Marca

Oscar Damiani è una delle grandi figure del calcio italiano, prima nelle vesti di giocatore, indossando le maglie di tanti prestigiosi club della nostra Serie A e successivamente come procuratore, portando nel nostro campionato innumerevoli campioni.

In esclusiva ai microfoni di Derbyderbyderby è intervenuto proprio Oscar Damiani, il quale si è soffermato sulle prossima giornata di campionato che vedrà le sfide Napoli-Genoa e Juventus-Milan, sue ex squadre, ecco quanto emerso:

Gestire le energie – “Sicuramente Napoli e Juventus dovranno gestire le energie dopo le fatiche di coppa, ma sono ovviamente favorite nei rispettivi incontri. Il Genoa offre un gioco con Thiago Motta molto offensivo, ma soprattutto in casa rischia parecchio come è successo con l’Udinese.” Divario – “Il divario attuale tra Juventus e Milan è abissale sia per quanto riguarda il gioco che per i punti, Pioli dovrà fare affidamento su tutto l’orgoglio che il Milan può esternare in una sfida così prestigiosa.” Pazienza – “Il Milan ha allestito una rosa composta da molti giovani, con i quali vi è bisogno di tanta pazienza, la stessa che necessitano i dirigenti, purtroppo la fretta è cattiva consigliera.”

Radu – “Handanovic sta facendo una grossa stagione e credo che avrà altri anni davanti a sè. Radu è un portiere di prospettiva, è sulla strada giusta per diventare un portiere di assoluto livello, è destinato ad un club importante.” Agoume – “Possiede grandissime qualità, ha doti tecniche e tattiche importanti ma soprattutto impressiona per la sua testa, difatti a 17 anni è già diplomato. E’ un ragazzo molto intelligente e sono convinto che diventerà il perno del centrocampo futuro dell’Inter.”  Da condannare – “Sono amico di Thuram che si batte tanto sulle tematiche razziali, purtroppo tutte queste forme di discriminazione devono essere condannate.”

Koulibaly – “E’ arrivato in ritardo, visto l’impegno in Coppa d’Africa, non sta attraversando un buon momento. Sono sicuro che riuscirà a risollevarsi visto le sue eccezionali qualità. Se il Napoli in futuro lo cederà non si farà trovare di certo impreparato.” L’aneddoto – “Nel famoso Napoli-Genoa del maggio del 1982 non scesi in campo con la maglia dei liguri proprio perchè ero destinato a trasferirmi in rossonero e Milan e Genoa si stavano giocando la permanenza in A. A prescindere di tutto mi ricordo con piacere gli anni vissuti con le maglie di Napoli, Genoa, Milan e Juventus, quattro club tra i più prestigiosi in Italia.”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy