DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

VIGILIA DI INTER-SASSUOLO

Sassuolo, Alessandro Longhi: “Berardi è sempre rimasto perché crede nel progetto”

REGGIO NELL'EMILIA, ITALY - FEBRUARY 14:  Alessandro Longhi (R) of US Sassuolo Calcio is challenged by Micah Richards (L)  of ACF Fiorentina during the Serie A match between US Sassuolo Calcio and ACF Fiorentina on February 14, 2015 in Reggio nell'Emilia, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Scamacca e Frattesi sono da Inter? “Scamacca e Frattesi hanno fatto passi da gigante. Sono due dei più forti talenti italiani in circolazione. Se vanno all’Inter, o in qualsiasi altro top club, mi auguro solo continuino a giocare titolari”.

Redazione DDD

Riguardo all’imminente Inter-Sassuolo, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Alessandro Longhi, ex calciatore dei neroverdi (2011-2016). Che tipo di match si prospetta? “Secondo me l’Inter è favorita, ma – dal punto di vista del gioco – il Sassuolo ha fatto passi da gigante ultimamente. I nerazzurri non sottovalutino l’impegno”. Sotto quali aspetti il Sassuolo potrebbe insidiare l’Inter? “Con i giocatori davanti. Secondo me Raspadori ha fatto un salto di qualità importante questa stagione: è diventato molto incisivo, soprattutto tra le linee. Potrebbe diventare un trequartista, in prospettiva”.

 (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

(Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Il suo ex compagno Berardi? Per quali ragioni non ha mai fatto il salto in una big? “Ha sempre scelto lui di restare al Sassuolo e questo gli fa grande onore. E’ uno dei compagni più forti con cui abbia mai giocato”. Su di lui, in passato, c’era anche l’Inter? “Non abbiamo mai parlato di queste cose. Io so solo che lui è sempre voluto rimanere al Sassuolo perché credeva – e crede – nel progetto del club”. Sensi ha fallito in nerazzurro? “No, ha soltanto subito alcuni infortuni che lo hanno penalizzato. Tecnicamente non si può discutere un centrocampista così: tornerà a alti livelli”.

Ha affrontato molte volte Inzaghi in carriera: l’ha stupita il suo impatto in nerazzurro? “E’ uno dei migliori allenatori italiani, senza ombra di dubbio. Ho letto critiche per via di qualche ultimo risultato: contro il Liverpool la squadra ha giocato molto bene! Poi di fronte avevi i Reds, che non sono gli ultimi arrivati in Europa…”. L’Inter potrebbe accusare le “scorie Champions” contro il Sassuolo? “Sì, potrebbe essere un’arma a vantaggio del Sassuolo. Ma Dionisi lo sa già secondo me e ordinerà di metterci molta più intensità del solito”.

tutte le notizie di