DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

VENEZIA NON SI PLACA

Venezia, Paolo Casarin conferma: “Ampadu non andava espulso”

VENICE, ITALY - OCTOBER 26: The referee Marco Di Bello gestures during the Serie A match between Venezia FC and US Salernitana at Stadio Pier Luigi Penzo on October 26, 2021 in Venice, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Il rosso ad Ampadu continua a far discutere

Redazione DDD

"Mi è sembrato un grave errore di valutazione, sia da parte dell’arbitro sia del cosiddetto Var".

 (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Sulle colonne de “Il Gazzettino” l’ex arbitro Paolo Casarin interviene sulla discussa espulsione di Ampadu in Venezia-Salernitana: "Premetto che non sono un moviolista, non è il mio mestiere, ma probabilmente sono in grado di capire se uno ha fatto bene o male. Non ho capito dov’era il fallo, stante il fatto che si trattava di una chiara occasione da gol, come sviluppo dell’azione. Ma mi è parso che il giocatore del Venezia, poi espulso, non meritasse la sanzione. L’azione è sembrata controversa anche per l’esitazione dell’arbitro, che dopo il contatto Ampadu-Ribery si gira e va verso il centrocampo come a voler far continuare, poi invece torna sui suoi passi e fischia il fallo, estraendo il rosso: cosa è accaduto, è arrivato un suggerimento in auricolare da uno dei suoi collaboratori? Certo, dipende da quello che si sono detti successivamente al contatto, probabilmente l’arbitro ha fatto una cosa non inquadrando la situazione in quell’ambito, l’altro ne ha fatta una diversa, ma di fatto non c’erano gli estremi per punire l’intervento. Perché ci sia una sanzione deve esserci anche un fallo, ma il fallo non l’ha visto nessuno, nel senso che non c’era".

tutte le notizie di