calcio italiano

Serie B, lo Spezia vince il derby degli stipendi con l’Entella: è l’unico club ad aver pagato interamente le mensilità

Nel 2017 Chisoli è diventato presidente del club ligure.

Il derby ligure degli stipendi lo vince lo Spezia che, a differenza dell'Entella ancora in trattativa con i propri tesserati, ha provveduto all'intero pagamento delle mensilità di marzo e aprile nonostante l'emergenza Covid-19.

Enrico Vitolo

Aspettando di capire cosa accadrà giovedì 28 maggio, l'attesa intanto non fa altro che aumentare tra addetti ai lavori e tifosi, per le società di calcio c'è sempre la questione stipendi a tenere banco. Da mesi ormai. Le trattative vanno avanti ma l'accordo continua a non arrivare. C'è, però, un'eccezione nel calcio italiano. Una piacevole eccezione. Per la precisione in Serie B. Lo Spezia infatti, come riporta il portale cittadellaspezia.com, è l'unico ad oggi del campionato cadetto ad aver pagato interamente a staff tecnico e giocatori gli stipendi di marzo e aprile.

Una mossa, quella dal presidente Stefano Chisoli, che di fatto ha sorpreso tutti nel mondo del calcio. Nessuno escluso visto tutto quello che sta accadendo. E così aspettando con ansia il derby di campo con i cugini della Virtus Entella, in programma alla penultima giornata di campionato, lo Spezia si è aggiudicato quello disputato fuori dal campo. In casa Entella infatti, proprio come nel caso di tutti gli altri club di B, si continua a trattare per il taglio o la netta riduzione delle due mensilità in cui il calcio è stato costretto a fare un passo indietro a causa dell'emergenza Covid-19.

Potresti esserti perso