Comune di Salerno: vie legali contro le restrizioni ai tifosi per il derby di Castellammare

Comune di Salerno: vie legali contro le restrizioni ai tifosi per il derby di Castellammare

Polemiche anche istituzionali prima del derby Juve Stabia-Salernitana

di Redazione DDD

La vendita dei biglietti era rimasta bloccata, in attesa delle decisioni in materia di ordine pubblico in vista del derby dei 39 chilometri fra Juve Stabia e Salernitana in programma sabato alle 15.00. C’era ottimismo sul libero afflusso dei tifosi salernitani allo stadio Menti, ma le autorità hanno invece ribaltato la situazione. Il derby di Castellammare di Stabia sarà aperto solo ai sostenitori granata residenti a Salerno città e dotati di Tessera del Tifoso. Gli organi di pubblica sicurezza, considerata la storica rivalità esistente tra le due tifoserie, hanno deciso di applicare le restrizioni del caso, allo scopo di controllare dalla partenza al rientro gli spostamenti dei tifosi ospiti. La stessa torcida granata viaggerà scortata.

“L’Amministrazione Comunale di Salerno esprime il suo netto dissenso per la decisione di limitare ai soli tifosi residenti a Salerno l’acquisto dei biglietti per la gara di campionato tra Juve Stabia e Salernitana. Il Comune di Salerno attiverà ogni iniziativa utile, in tutte le sedi competenti, affinchè questa restrizione priva di ragionevole fondamento possa esser immediatamente annullata a tutto beneficio della passione sportiva che contraddistingue i sostenitori della Salernitana e della Juve Stabia”. Con questa nota il Comune ha inteso inoltrare una protesta ufficiale nei confronti delle autorità che hanno deciso di vietare la trasferta a tutti i tifosi che risiedono in provincia di Salerno. I legali potrebbero approfondire il discorso in sedi anche extrasportive.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy