Derby toscano, pepato: “Pisa schiantato dall’Empoli”, ma i pisani “Avete giocato con la maglia del Livorno…”

Serie B, Empoli-Pisa 3-1

di Redazione DDD

Pisa in vantaggio, ma rimonta dell’Empoli. A Pisa il derby toscano l’hanno visto così: “Prova assolutamente da dimenticare del Pisa, le cui uniche cose da salvare sono una rete di Masucci e un Perilli che prova in tutte le maniere a tenere a galla i suoi con un paio di interventi importanti. Il resto è tutto da buttare, perché la squadra smette di giocare a partire dall’11’ del primo tempo, appena dopo aver segnato”, sottolinea sestaporta.news che aggiunge:  “L’Empoli, seppur con addosso un cosplay del Livorno, la cui divisa è travestita da maglia celebrativa, le suona ai nerazzurri, soprattutto grazie ad una soverchiante serie di cross da tutte le posizioni, che costringono il Pisa nella propria metà campo, costantemente in balia dell’avversario. Arriva prima il pareggio su un gran tiro di Moreo, poi una rete su una respinta del portiere di La Mantia, poi ancora La Mantia segna la sua doppietta personale. Con tre punti in cinque partite e quella che senza dubbio è la peggior difesa del campionato, la squadra di D’Angelo è ufficialmente in crisi”.

La maglia celebrativa dell’Empoli….

Ribatte pianetampoli.it: “Un altro capolavoro di questo gruppo, di questo allenatore, un altro capolavoro in questo inizio di stagione! Con indosso la maglia celebrativa dei cento anni l’Empoli sovrasta il Pisa e porta a casa il derby per 3-1 in rimonta in una gara che però non ha di fatto mai avuto storia ed ha sempre visto il pallino del gioco in mano ai nostri. Tocca ripetersi ma questa squadra, questa forte squadra, sembra davvero lontana parente di quella vista fino a pochi mesi fa, una squadra che gioca meravigliosamente bene, che va in porta con facilità e che vince le partite. Dionisi ha dato una linfa nuova a tutti i suoi ragazzi, ma il mister sa leggere davvero bene la gara perchè anche oggi – nonostante come detto il match sia sempre stato indirizzato – è dalla panchina con l’ingresso di Bajrami ad arrivare la marcia in più. Vantaggio pisano a sorpresa con Masucci che di testa raccoglie una palla inattiva dopo undici minuti. Moreo, giocatore incredibilmente trasformato ed in stato di grazia, trova il pari che rimette le cose a posto prima dell’intervallo. Il secondo tempo è un monologo degli azzurri, oggi vinaccia, e La Mantia segna due gol da attaccante opportunista andando a prendere due palloni messi li. Pisa schiantato e tutti a casa!!!! Continuiamo con il tenere i piedi per terra ma diventa sempre più difficile, questa squadra puo’ far molto bene e puo’ far male a tutti, dimostrando con un anno di ritardo e con l’allenatore giusto il suo valore!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy