In una città blindata e con le scuole chiuse: ecco la pazza vittoria del Pisa nel derby vs Spezia

In una città blindata e con le scuole chiuse: ecco la pazza vittoria del Pisa nel derby vs Spezia

Pisa-Spezia 3-2: prima 1-0, poi 1-2, quindi 3-2

di Redazione DDD

Il pre-partita del derby Pisa-Spezia era stato particolarissimo. In previsione dell’arrivo di circa 9mila spettatori, per precauzione era stata prevista la chiusura al traffico di via Contessa Matilde già dalle ore 13. Per permettere alla squadra e ai tifosi di raggiungere lo stadio, era stata disposta anche la chiusura anticipata alle ore 12 delle scuole superiori che hanno sede lungo via Contessa Matilde a Pisa.

Poi la partita. Pazza in generale per meriti e demeriti di entrambe le squadre, vittoriosa in particolare per il Pisa.

I nerazzurri sono passati in vantaggio con Marconi, tornato al gol dopo 6 partite. Il derby sembrava essersi consolidato, con il Pisa al riposo in vantaggio 1.0. Ma nella ripresa gli ospiti spezzini hanno trovato il pareggio con Ragusa. E’ questo il momento in cui il Pisa lentamente ma inesorabilmente lascia campo e gioco agli avversari, che non a caso trovano anche il raddoppio con lo stesso Ragusa.

Derby finito? Certo che no, non sarebbe un derby. Il Pisa infatti ha raccolto tutte le sue energie nervose e le ha utilizzate per arrivare al pareggio grazie a un gol di testa di Aya a pochi minuti dal termin. Poi è stato Benedetti a trovare il gol partita di testa nei minuti di recupero. Nel finale Pisa in 10, per l’espulsione di Marconi per doppia ammonizione, ma il risultato non cambia e il Pisa fa suo il derby dell’Arena Garibaldi contro lo Spezia dopo aver perso nelle scorse settimane il superderby di Livorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy