23 anni dopo Collina, il Bari snobba il derby con il Foggia non ancora sicuro della C: “Il nostro avversario è l’Avellino”

23 anni dopo Collina, il Bari snobba il derby con il Foggia non ancora sicuro della C: “Il nostro avversario è l’Avellino”

Foggia-Bari, un derby con una lunga storia, come quella rappresentata da Collina e Fontana nel 1997…

di Redazione DDD

Se il campionato di Serie C, fra un ricorso e l’altro, tornerà davvero a proporre il derby Bari-Foggia, la memoria di tutti tornerà sicuramente al precedente dell’8 giugno 1997 (stadio Zaccheria, serie B), con le squadre che hanno giocato per 90 minuti nella stessa direzione: il Foggia sotto la Curva Nord, il Bari sotto la Curva Sud. A deciderlo fu il numero uno degli arbitri italiani, Pierluigi Collina, che al 5’ del secondo tempo, dopo un fitto lancio di oggetti in campo da parte dei tifosi del Foggia all’indirizzo del portiere barese Fontana (ricambiato dalla curva opposta), decise di invertire il campo, riportando le squadre alla disposizione del primo tempo.

Se il “derby di Collina” tornerà o meno, dipenderà anche degli esiti dei ricorsi per i fatti relativi all’illecito sportivo consumato nella gara Picerno-Bitonto, disputata il 5 maggio 2019. La sentenza ha retrocesso il Picerno all’ultimo posto nel campionato di Serie C, quindi retrocesso in Serie D, mentre il Bitonto penalizzato di cinque punti nel girone H di Serie D ha fatto balzare il Foggia al primo posto con relativa promozione in Serie C. Ma Bitonto e Picerno, senza più il posto il Serie C, non ci stanno e hanno annunciato ricorso alla Corte Federale di Appello. A meno di clamorosi colpi di scena, però il Foggia giocherà l’anno prossimo in Serie C e contro il Bari. Si presenterà a distanza di più di due anni il derby tra biancorossi e rossoneri, ma nonostante ciò il presidente dei dauni Felleca ha ammesso, ai microfoni di FoggiaTV, che lui non vede l’ora di affrontare l’Avellino, snobbando di fatto i cugini: “Ci sono tante belle squadre nel nostro girone, non ci crederete ma dovessi scegliere, vorrei giocare contro l’Avellino. E’ una di quelle squadre, della nostra zona del Sud, che quando ero bambino ho sempre simpatizzato. Non perché sono un tifoso dell’Avellino, ma i lupi li ricordo da bambino in Serie A, ai tempi di Juary e mi è rimasto questo bel ricordo e mi piacerebbe giocare contro di loro. Poi ovviamente c’è il derby con il Bari, il Palermo, queste sono partite scontate, ma la partita che più mi piacerebbe gustare è quella con l’Avellino” le sue parole riportate da tuttoavellino.it.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy