DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

ROBERTA LIBRO APERTO

Ancona, Roberta Nocelli: “Ho perso il derby ma sotto la Curva ci ho messo la faccia…”

Ancona, Roberta Nocelli: “Ho perso il derby ma sotto la Curva ci ho messo la faccia…”

Ancona Matelica, il dg a cuore aperto nonostante la sconfitta casalinga con la Fermana

Redazione DDD

Record stagionale di pubblico allo stadio del Conero di Ancona per il derby marchigiano con la Fermana, ma per l'Ancona Matelica non è andata benissimo. La Fermana ha vinto 2-1 e Roberta Nocelli, dg dell’Ancona Matelica, ha commentato così sul proprio profilo Facebook: “Che dire, quando perdi un derby sei talmente tanto inc*****a che non hai altri pensieri in testa. I derby non si giocano, si vincono. Ieri forse è stata la nostra peggiore discesa in campo dall'inizio di questa avventura, senza però mai mettere in dubbio la volontà di cercare di portare a casa un risultato favorevole. Abbiamo perso e fa male, soprattutto perché lo spettacolo visto al Del Conero è stato d'altri tempi. La meraviglia dei bambini che corrono sotto la Curva Nord come i giocatori della squadra a prendersi l'applauso caloroso e sincero della gente di mare, fa emozionare".

Poi la dg anconetana ha allargato il discorso al presidente della Lega Pro Ghirelli: "A lui ho regalato una maglia azzurra con scritto il suo e il mio nome, sì perché il merito di questa avventura è per primo suo che ha saputo dare valore al nostro progetto esprimendosi favorevolmente con il Presidente Gravina. Un po’ è anche mio perché ogni volta che mi dicono ti sfido a fare questo piuttosto che quest'altro io do il 110%. Abbiamo pranzato insieme a lui ed altri collaboratori, è stato bello. Nel secondo tempo si è seduto sui gradoni con me dicendomi che se io ero lì poteva e doveva esserci anche lui, che non avrebbe potuto lasciarmi da sola. I nostri tifosi, tutti, che hanno rispolverato la magia di uno stadio che sembrava sopita fino a qualche tempo fa ti danno la consapevolezza di quanto sia importante e di responsabilità chiamarsi Ancona. La verità è che sarà un campionato ostico, ma non lo abbiamo mai nascosto, come non abbiamo mai mascherato i nostri obiettivi. Ci sta che tutti vorremmo sempre vincere, sfido chiunque a trovare qualcuno che scenda in campo per perdere. Conosco le ambizioni della piazza e della città in generale, le apprezzo perché comunque danno gli stimoli per rialzarsi e tornare a lottare. Al termine della partita sono andata a ringraziare la Curva Nord, è giusto? È giustissimo perché la faccia ci va messa sempre, soprattutto quando si perde, è facile andare a farsi belli e sentirsi importanti quando vinci, viceversa non si scappa quando si perde ed è per questo che vanno ringraziati coloro che credono in noi e nei nostri ragazzi. Ci rialziamo!”.

tutte le notizie di