Bari, così non mi piaci: Auteri rilegge il derby perso a Foggia e chiama la squadra alle sue responsabilità

Il Bari favorito perde 1-0 il derby a Foggia

di Redazione DDD

Ha vinto il Foggia, ha vinto Ninni Corda che aveva acquistato Alessio Curcio, autore del gol decisivo nel derby dell’Apulia, dal Catania tre settimane fa. Ma ha perso il Bari, come si coglie dalle parole piene di amarezza del proprio allenatore, Gaetano Auteri: “Qualcuno ha fatto una buona partita altri non hanno dato l’apporto che ci aspettavamo. Prima del blackout eravamo riusciti a crescere alzando il baricentro e costruendo cose importanti senza rischiare nulla, anche con il palo di Antenucci. Dopo il gol la partita è diventata molto fisica e noi non siamo stati bravi e lucidi anche se abbiamo creato qualche occasione per pareggiarla”.

Auteri rincara la dose: “In C funziona così, dovremmo riflettere su quello che è successo. Dobbiamo prendere coscienza che la categoria è così perché noi abbiamo perso tutti i contrasti aerei e le seconde palle e quando riuscivamo a gestire palla gli avversari venivano tutti sulla figura. Sapevamo di non dover commettere errori ma così non è stato. Abbiamo commesso un errore sul rigore con la squadra tutta schierata, dovevamo essere più attenti e non dare modo all’avversario di andare in vantaggio. Sono arrabbiato perché non mi è piaciuta la partita che abbiamo fatto, non abbiamo pareggiato l’impatto agonistico col Foggia, durante il match eravamo cresciuti, il problema è stato il gol che abbiamo preso. La partita si è compromessa dopo il loro gol”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy