Ben 6 derby campani nella prossima Serie C: Avellino apre le porte del proprio stadio a Casertana e Turris

La retrocessione della Juve Stabia, la promozione della Turris e le rivalità prossime venture. Beau geste del sindaco di Avellino.

di Redazione DDD

Avellino-Casertana, ma non solo. Importanti anche i derby fra e con Juve Stabia, Turris, Paganese e Cavese. Non mancheranno i derby campani nel prossimo campionato di Serie C. Praticamente, un derby per ogni giornata del girone meridionale della terza serie italiana.  Piero Braglia e Salvatore Di Somma sfideranno la Juve Stabia da ex e sono al lavoro per definire il nuovo Avellino. In ogni caso il campionato inizierà solo a fine settembre, il ritiro di Sturno slitta al 20 agosto.

Sospiro di sollievo intanto per Casertana e Turris. La loro delicata situazione stadio, fondamentale per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie C, aveva creato una situazione d’ansia. Ma il primo cittadino di Avellino, Gianluca Festa, ha confermato ai microfoni di Radio Punto Nuovo di aver concesso l’utilizzo del Partenio-Lombardi alle due squadre: “Sicuramente il Partenio va ristrutturato e ci stiamo lavorando, chiaramente in project financing altrimenti non avremmo i soldi necessari per farlo. Dopo aver sentito i sindaci di Caserta e Torre del Greco ho deciso di non tirarmi indietro, al di là del sano antagonismo sportivo, per non creare disagi anche a loro. Ho dato la disponibilità per indicare il Partenio per l’iscrizione, anche se non verranno disputate partite di Turris e Casertana nel nostro impianto.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy