Escalation Catania: dallo svantaggio alla rimonta, il derby è rossazzurro!

Escalation Catania: dallo svantaggio alla rimonta, il derby è rossazzurro!

Catania-Sicula Leonzio 2-1

di Redazione DDD

Era un derby sentito e importante soprattutto per la voglia di riemergere delle due squadre. Catania e Sicula Leonzio sono scese in campo allo stadio “Angelo Massimino” con un unico pensiero, quello della vittoria. I rossazzurri non giocavano da due settimane e dovevano dare delle risposte importanti. I lentinesi hanno cambiato marcia con l’arrivo di Giovanni Bucaro vincendo per 3-1 sulla Cavese.

Cristiano Lucarelli, allenatore del Catania, ce l’ha fatta ma all’inizio se l’è vista brutta. Il primo tempo si è infatti concluso con la Sicula Leonzio in vantaggio, grazie al gol di Palermo dopo soli cinque minuti. Il Catania ha subito ripreso ad attaccare, ma i frutti si sono visti nella ripresa. Le due reti del Catania sono arrivate dopo la triplice mossa di Lucarelli: fuori Lodi, Biagianti e Curiale, dentro Mazzarani, Di Molfetta e Catania.

Nel giro di 10 minuti ecco prima il pareggio di Mazzarani e poi il vantaggio Catania con Di Piazza. La Sicula ha provato a reagire, presentandosi dalle parti della porta di Furlan con qualche velleità di testa con Parisi attorno al 90esimo. Ma dopo quattro minuti di recupero la vittoria nel derby è cosa fatta per il Catania. Una bella soddisfazione per i tifosi etnei che avevano placato la contestazione a società e squadra proprio per creare il clima migliore per questa partita.

Nel weekend era arrivato poi anche l’ok delle autorità cittadine a giocare il derby a porte aperte, dopo il cambio a livello di gestione della security da parte del Catania.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy