Lodi continua a segnare e sogna di riportare il Catania in alto

Lodi continua a segnare e sogna di riportare il Catania in alto

Una lunga storia è quella tra Francesco detto Ciccio Lodi e il suo Catania, costellata di gol su punizione e prestazioni maiuscole sia in Serie A che nelle serie minori.

di Redazione Derby Derby Derby

– Di Cristian Lantieri

Francesco Lodi fantasista del Catania si è reso protagonista con 2 goal in 2 partite con Avellino fuori casa e Virtus Francavilla al Massimino per i grandi esperti di calcio verrebbe da dire non una novità viste le abilità del trequartista classe 1984.

In realtà il calciatore etneo e’stato in bilico fino alla fine della sessione di calciomercato poiché non rientrava nei piani del neo tecnico Camplone…”Ciccio Lodi” così come lo chiamano i suoi tifosi ha fatto carte false pur di restare sotto le pendici dell’etna riuscendo a convincere tutti a suon di prestazioni.Un calciatore che ancora oggi per la Serie C  è un vero e proprio lusso,grandissimo specialista nei calci di punizione facendone addirittura un vero e proprio marchio di fabbrica, lo stesso calciatore afferma che da bambino guardava tutti i giorni le videocassette di Diego Armando Maradona addirittura per ore studiandone i dettagli.Nella stagione 2011 Vincenzo Montella diventa l’allenatore del Catania e lo trasforma da trequartista a regista, con l’aereoplanino Montella dichiaro’ che poteva essere in quella posizione l’Andrea Pirlo del Catania, in effetti fu una mossa azzeccata nella stagione tra il 2011 e il 2013 in 86 presenze realizzò ben 18 reti. Attirando l’attenzione anche di diversi top club.

Oggi sono passati diversi anni da alcune vicessitudini che ne hanno caratterizzato la carriera,ma Ciccio vuole chiudere la storia d’amore con Catania e riportando la squadra in alto in quella Serie B che ormai manca da tanto tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy