“Mangiamu stu campionatu”: conferenza stampa in dialetto calabrese per il nuovo tecnico del Catanzaro

“Mangiamu stu campionatu”: conferenza stampa in dialetto calabrese per il nuovo tecnico del Catanzaro

Guanto di sfida da derby dei catanzaresi, con il nuovo tecnico Antonio Calabro, a Reggina, Cosenza e Crotone

di Redazione DDD

In un momento particolare, con il Crotone in A, con la Reggina e il Cosenza in B e con il solo Catanzaro ancora in Serie C, è stato presentato alla stampa il nuovo tecnico del Catanzaro Antonio Calabro. Accanto al nuovo tecnico, il suo vice, Alberto Villa, il presidente Floriano Noto, il dg Foresti e il ds Cerri. Giuseppe Talotta è stato confermato primo preparatore atletico e sarà coadiuvato da Antonio Raione. Antonio Mirarchi sarà il nuovo preparatore dei portieri.

Le prime parole del nuovo Mister: “È una piazza importantissima, la più importante. Sento il peso per l’orgoglio questa città. Ho troppo rispetto di questa piazza per venire qua e parlare di serie A, B e Champions league, calcio spettacolo. Non farei mai un dispiacere ad una persona, una piazza verso cui nutro grande rispetto nel dire cose che non posso mantenere. Preferisco partire in sordina, sotto traccia, per poi salire con l’entusiasmo”

Prima di lui avevano parlato il dg Foresti, il ds Cerri e il presidente Noto. Il patron delle Aquile è apparso sereno e sorridente e ha raccontato che il nuovo tecnico nell’esprimere tutta la sua determinazione gli ha detto nel suo dialetto: “Presidè, mi jettu do ponta, basta ma ni mangiamu stu campionatu”. La mia risposta è stata: “ok, sbundamu tuttu”. Giù le risate e poi gli inevitabili applausi.

 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy