Piacenza, il presidente Marco Gatti: “La mia azienda è ferma, ora lo stop sanitario, poi la piaga sociale”

Piacenza, il presidente Marco Gatti: “La mia azienda è ferma, ora lo stop sanitario, poi la piaga sociale”

Il calcio osserva: milioni di posti di lavoro fermi

di Redazione DDD

Marco Gatti, presidente del Piacenza e proprietario della Steel Acciai, è intervenuto dalle colonne di SportPiacenza.it per parlare del momento difficile che sta vivendo l’Italia, non solo calcistica. La sua analisi infatti si focalizza soprattutto sui problemi di tutti i giorni: “Al primo posto va la salute, è sacra, dopodiché non nascondo che sono molto, molto preoccupato per l’aspetto economico che rischia di essere la seconda piaga che andremo ad affrontare dopo questa emergenza”.

Non solo calcio: “La mia azienda? Fino alla scorsa settimana abbiamo lavorato al 70-80% della nostra potenzialità, da adesso è tutto fermo. Sinceramente penso che ora la salute debba venire al primo posto, senza indugi, però non posso nascondere la mia preoccupazione. Se non si instaura velocemente un asse che parte dal vertice, cioè l’Europa, scende a cascata su Governo, banche e aziende allora tutto questa dramma rischia di diventare un problema apocalittico di lavoro nei prossimi mesi. Stiamo parlando di milioni di posti di lavoro, oggi è fermo il cuore dell’Italia, cioè Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte. In sostanza se non si interviene con misure ad hoc la pandemia che oggi uccide i nostri affetti un domani diventerà una piaga sociale”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy