DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

BARUFFE PIEMONTESI

Sparisce il Derby delle risaie: i tifosi Pro Vercelli a quelli del Novara “Niente falsa solidarietà”

Sparisce il Derby delle risaie: i tifosi Pro Vercelli a quelli del Novara “Niente falsa solidarietà”

Novara fuori causa, la Pro Vercelli rimane senza...derby

Redazione DDD

Già nei giorni scorsi la Pro Vercelli come società aveva espresso solidarietà al Novara escluso dalla Serie C da parte del Coni. Ma sul piano dei tifosi le cose cambiano. In attesa che il Novara faccia ricorso al Tar e che il sindaco della città Canelli decida come muoversi per il futuro del sodalizio calcistico, il muro dei tifosi della Pro Vercelli è già intervenuto per scagliarsi contro i tifosi rivali: "Vedete cari novaresi, non è bello esprimere falsa solidarietà a chi subisce, come voi tifosi, un torto dalla propria Società. Eppure lo avrei fatto, eccome...se...", e qui inizia, da parte di Propassioneeterna.com tutta una serie di recriminazioni storiche sulla presunzione novarese, sulla bacheca inesistente etc...

Sul muro dei tifosi novaresi, Forzanovara.net, non c'è una risposta diretta agli avversari. Ma Paolo Mali, un utente tifoso degli azzurri piemontesi scrive di getto: "Qui l'unico che può dire qualcosa è il sindaco. Mi aspetto che dica come è la situazione e cosa si sta facendo. Mi aspetto che parli e lo faccia subito. Altri personaggi non li voglio nemmeno sentire. Se ne devono andare e alla svelta". Peccato. In ogni caso Pro Vercelli-Novara non è un derby qualsiasi, come conferma Ilnobilecalcio.it. E' un derby con radici profonde che affiorano nello sport (non solo nel calcio), nella storia e nell’economia. Trenta chilometri di veloce distanza, percorribili in strada, autostrada o treno, legami indissolubili ma anche tanta differenza e rivalità. Basti pensare a quel Silvio Piola, quando le due squadre erano nell’élite del calcio nostrano, che ha iniziato la sua carriera a Vercelli per poi terminarla a Novara, col risultato di aver dato il proprio nome ad entrambi gli stadi dei due capoluoghi. I due centri si sono sempre contesi il primato nazionale della produzione di riso, vero motore dell’economia di queste zone. Ma il riso ha un valore storico e identitario da queste parti: dopo la tremenda battaglia di Novara, snodo cruciale per le sorti della Prima Guerra d’Indipendenza, l’allagamento delle risaie fu determinante per arrestare l’avanzata dell’esercito austriaco. Queste zone furono anche rese celebri dal film “Riso Amaro” del 1948, diretto da Giuseppe de Santis e avente per protagonista un’indimenticabile Silvana Mangano.

tutte le notizie di