DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

TARANTO OK IN CASA, BARI DA RECORD FUORI

Taranto, derby senza tifosi baresi: Maiellaro “E’ la partita della mia vita”

Taranto, derby senza tifosi baresi: Maiellaro “E’ la partita della mia vita”

Il grande doppio ex e una grande assenza...

Redazione DDD

Taranto-Bari è il derby più antico di Puglia, la rivalità più sentita nel calcio regionale. Il Bari è primo nel girone C di serie C con 74 punti, frutto di 22 vittorie, 8 pareggi e 4 sconfitte. I biancorossi hanno il terzo attacco del torneo con 52 reti realizzate e la seconda miglior difesa con 24 reti subite. Il Taranto è, invece, 15esimo con 37 punti, dopo 8 vittorie, 13 pareggi ed altrettante sconfitte. I rossoblù domenica scorsa hanno perso 1-0 a Messina, ma comunque certificato la matematica salvezza. Il Taranto in casa vanta un buon rendimento: 27 punti conquistati con sei vittorie, nove pareggi e due sconfitte. Il Bari, invece, è addirittura la migliore squadra da trasferta del girone.

 Pietro Maiellaro

Partita sentitissima per il doppio ex Pietro Maiellaro che, in vista del derby tra Bari e Taranto, racconta le emozioni che lo accompagnano alla sfida a blunote.it: "La partita della mia carriera. Il Bari è la “mia” squadra, avvertivo il Della Vittoria prima ed il San Nicola poi come il teatro in cui andare in scena: in biancorosso sono arrivato in A, ho raggiunto il rendimento migliore, soprattutto ho ricevuto un affetto unico che è rimasto intatto sulla pelle. Ma a Taranto resterò per sempre grato: lì ho capito che sarei diventato un calciatore importante. La stortura è che potrebbero mancare i tifosi baresi, come è accaduto all'andata per i tarantini. Così si priva il calcio della sua essenza. Ma sarà partita vera: il Bari ha dimostrato già con l'Avellino che non regalerà niente, a Taranto vorranno regalarsi la passerella per la salvezza nel match più atteso. Piuttosto, sarebbe bello vedere questo derby in categorie più consone al blasone delle piazze. Se ci sono i presupposti? Bari li possiede tutti: la famiglia De Laurentiis sta saggiando il potenziale di una delle più importanti realtà italiane. La proprietà è consapevole che la serie B sia solo il primo passo di un progetto ambizioso. Taranto avrebbe bisogno che si convoglino risorse per mirare in alto: è una città che vive il calcio in modo viscerale".

tutte le notizie di