Un testimone garbato, una voce mai sdraiata: ciao Gianfranco De Laurentiis

Scomparso lo storico giornalista Rai

di Redazione DDD

analisi Facebook di Roberto Beccantini –

Era un altro secolo, un’altra Italia, un’altra Rai (anche perché c’era solo la Rai). Quando i giornalisti erano voci e non megafoni. Testimoni, non protagonisti. Garbati, non sdraiati. Come Gianfranco De Laurentiis. Noi compagni di cordata, dispersi ma non persi, lo ricorderemo sempre. Come si ricorda un collega con il quale scalammo una passione che, in vetta, si rivelò un mestiere, fortunati noi.

Gianfranco De Laurentiis con Giorgio Martino

I commenti dei followers, Alessandro Roccato: “Professionista serio ed equilibrato. Mai fazioso, ne volgare e nemmeno sopra le righe. Averne di giornalisti di questa portata in RAI. Vedere Varriale o qualche altro….e pensare che prima di loro c’erano De Laurentis, Oddo, Vitanza, Beppe Viola ecc., ti rendi conto di quanto siamo caduti molto in basso”.

Marco Conti: “Ho avuto il piacere di conoscerlo nel 1983 a Roma, era il vicino di casa di un mio amico (ciao Angelo). In tv mi piaceva un sacco e di persona ancora di più. Persona squisita, umile, elegante, simpatica, davvero un signore d’altri tempi. Condoglianze ai suoi cari”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy