DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

GENOVA RIALZATI

Ivano Della Morte: “Al Genoa problemi societari, D’Aversa non ha ancora dato l’impronta”

Ivano Della Morte: “Al Genoa problemi societari, D’Aversa non ha ancora dato l’impronta”

Il Genoa, la Samp e i problemi di classifica, di società e di gioco...

Redazione DDD

Riguardo al momento di difficoltà in cui paiono alleggiare le due squadre genovesi, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Ivano Della Morte, calciatore del Genoa tra il 2003 e il 2005. Come giudichi il momento di difficoltà del tuo ex Genoa? “E’ una situazione complicata, per me per una questione societaria”. Ossia? “Se non c’è una struttura societaria solida, ben organizzata e con prospettive future è chiaro che lo spogliatoio ne risente”. A livello di prestazioni invece? “Ballardini e i calciatori stanno dando tutto. Guardiamo alla partita contro il Sassuolo: i ragazzi non potevano fare di più. Questa è una squadra viva”.

Hai parlato della necessità di un “up-grade” societario. Come bisognerebbe agire concretamente? “Facendo una cosa semplice: assestarsi e supportare in tutti i modi la parte sportiva. I calciatori hanno bisogno di essere sostenuti”. E la Samp? “La rosa della Samp è molto buona. Devo essere però sincero?”. Prego. “Sotto l’aspetto del gioco la Samp mi sembra più in difficoltà del Genoa. Non è detto che giocare bene sia sinonimo di vittoria e viceversa, però dare una propria impronta è necessario”. Bocci pertanto l’operato di D’Aversa? “Assolutamente no. Dico solo che mi fa strano che un tecnico giovane come D’Aversa, che ha fatto cose importantissime, abbia tutte queste difficoltà. Però bisogna dargli tempo. Cambiare ora non servirebbe a niente”.

Servono rinforzi a gennaio? “Per il Genoa, se c’è la possibilità, sì. La Samp no: a livello di rosa ha calciatori di livello europeo”. Ritieni che, alla fine, Genoa e Samp riusciranno a salvarsi? “Hanno tutte le carte in regola per farlo. Io me lo auguro in primis per la città”.

tutte le notizie di