DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

TUTTO NORMALE DOPO RANIERI...

Samp, Beppe Dossena: “No, Quagliarella non è finito…”

GENOA, ITALY - DECEMBER 08: Fabio Quagliarella of UC Sampdoria during the Serie A match between UC Sampdoria and Parma Calcio at Stadio Luigi Ferraris on December 8, 2019 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

L'ex azzurro aspettava di più dal lavoro di Giampaolo? “No, Giampaolo ha fatto quello che ha potuto, da quando è subentrato. Quando potrà incidere realmente, con una squadra e un mercato fatti da lui, ne potremo riparlare…”.

Redazione DDD

Riguardo all’attualità calcistica nostrana, la redazione di DerbyDerbyDerby.it ha intervistato in esclusiva Giuseppe Dossena. Partiamo dalla lotta scudetto: chi è, a suo giudizio, la favorita numero uno? “Fino a lunedì avrei detto Milan, adesso non saprei…”. Dovesse sbilanciarsi? “Sono tutte lì. Al momento il Milan è favorito, ma solo per il fatto che è primo in classifica. Appena dietro c’è il Napoli che scalpita e adesso è tornata anche l’Inter. Dalla prossima giornata in poi, ogni gara potrebbe rivelarsi decisiva”.

 Giuseppe Dossena ai tempi del Ghana nel 2000

Giuseppe Dossena ai tempi del Ghana nel 2000

Qual è il suo punto di vista rispetto alla “sua” ex Sampdoria? “Annata di transizione, sicuramente non positiva”. Potrebbe aver influito l’addio di Ferrero? “Forse sì, ma credo che un’annata di transizione fosse già “in programma”, dopo Ranieri”. Cosa occorre alla Samp per potersi rilanciare? “Alla Samp occorre un gruppo un po’ più giovane. Se la Samp riesce a ringiovanire la rosa, può aspirare a aprire un ciclo in prospettiva”. Quagliarella dovrebbe appendere le scarpe al chiodo? “Quagliarella può essere anche prezioso per i blucerchiati. Non lo darei per finito”.

tutte le notizie di