Bergomi-Costacurta è derby al contrario: lo Zio elogia il Milan, Billy non altrettanto…

Per l’interista il Milan è da Scudetto, per il milanista no

di Redazione DDD

Dicono che durante il penultimo confronto di Europa League del Milan, vinto 3-0, contro lo Sparta Praga, i tifosi dell’Inter si siamo arrabbiati parecchio con una propria gloria: lo “Zio” Beppe Bergomi. L’accusa, troppi complimenti al Milan in telecronaca. In effetti da tempo Bergomi, rivale dei rossoneri in tanti derby milanesi, inserisce il Milan fra le favorite per lo Scudetto, squadra a detto dallo Zio “alla quale è difficilissimo tirare in porta”. Bergomi non si è contraddetto nemmeno di recente, dopo la sconfitta dei rossoneri contro il Lille: “Il mio giudizio sul Milan non cambia, da prestazioni non buone deve esserci una crescita. Pioli la analizzerà bene, nulla toglie al percorso del Milan, ha trovato una squadra top”.

Dall’altra parte della barricata, invece, è proprio il caso di dirlo, ecco Alessandro Costacurta, ultimamente più tenero nei suoi giudizi sull’Inter rispetto a quelli sul Milan. L’ex gloria milanista ha dichiarato di recente: “Sinceramente sono sorpreso, non pensavo potessero ripartire in questa maniera dopo il lockdown. È una squadra che diverte e si diverte insieme. Non sono pronti per lo scudetto”. Ad esempio, dopo Milan-Lille 0-3: “Pensavo che il Milan sarebbe stata dura contro il Lille, e infatti ha perso. Forse questa è stata la partita che darà meno dolore perché non sposta tanto gli equilibri nel girone di Europa League e quindi in un certo senso può essere salutare. Romagnoli deve capire che in area bisogna stare attenti. Sono stato difensore, sono stato giovane e ho fatto errori anche io, ma in area bisogna stare attenti e sbagliare meno. Sono due partite consecutive che questo bravissimo giocatore non ragiona come dovrebbe ragionare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy