Cambiamenti Milan: fra i reparti per Pioli, sul mercato per Boban e Maldini

Cambiamenti Milan: fra i reparti per Pioli, sul mercato per Boban e Maldini

Verso Milan-Spal e prime bozze di mercato

di Redazione DDD

di Mattia Marinelli –

Le pene di Modric, Rakitic, Vidal…le mire di Milano all’euromercato, Inter e Milan a caccia di occasioni, gli esuberi di Real e Barcellona ingolosiscano, ma a Casa Milan sperano che Sarri lasci andare via uno fra Rugani e Demiral che non vedono il campo alla Juve. Intanto, pure capitan Romagnoli entra nella squadra di Raiola, dopo Donnarumma e Bonaventura: per il Diavolo un problema in più? Mino Raiola non è uno a caso, adesso si mette male. In ogni caso, gennaio il Milan punta su Celik o Dumfries, la prima parte della stagione ha evidenziato come il Milan abbia un problema a destra, Maldini e Boban hanno come primo obiettivo la ricerca di un terzino che offra ampie garanzie. Calabria potrebbe garantire una cospicua plusvalenza. Conti in questo caso dovrebbe rimanere.

Il portoghese Leao è troppo timido in zona tiro. Pioli è pronto a dare una chance al polacco Piatek. Stavolta il ballottaggio pare averlo vinto Kris, dopo le prime due partite in cui è stato in panchina l’ex genoano, questa volta dovrebbe accomodarsi Rafael Leao accanto a Pioli. Un solo punto fra Lecce e Roma, ma al nuovo tecnico serve più tempo. Pioli è al tredicesimo club e ha vissuto molte fasi, da Guaraldi ai Della Valle: ne è sempre uscito alla grande. Il dramma di Astori, la scomparsa del papà e la forza che arriva dalla famiglia. Focus Suso, lo spagnolo deve rialzarsi nella notte di Halloween contro la Spal. Verso la diciottesima gara di fila dal 1’ minuto: dopo Romagnoli è proprio Suso il più utilizzato. Castillejo lavora al top, Rebic ha forza. Ma entrambi partono dietro nelle scelte per Milan-Spal.

La Spal di Semplici senza punti a San Siro. Per i ferraresi una occasione da sfruttare perbene, visto che in questa stagione la squadra spallina ferma le grandi in modo più semplice rispetto alle partite con le piccole. Nei 4 precedenti con il Milan la Spal è sempre tornata a casa a mani vuote. Il presidente Mattioli: “Ho rivisto la mia Spal. Vorrei che giocasse sempre come contro il Napoli. La prestazione offerta proprio contro il Napoli consente alla Spal di approcciare alla partita di domani contro il Milan, con uno stato d’animo migliore rispetto a quello dell’avversario. Stefano Pioli potrebbe decidere di mescolare le carte per l’impegno casalingo contro la Spal in programma domani sera. Pioli sta studiando almeno un cambio per reparto, anche nell’ottica dell’impegno di domenica contro la Lazio. Tre i ballottaggi ruolo per ruolo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy