Dai derby contro Liverpool e City alla sfida anti-Milan: irrompe Romelu Lukaku

Dai derby contro Liverpool e City alla sfida anti-Milan: irrompe Romelu Lukaku

Con i Toffees e con i Red Devils ha vissuto il derby della Merseyside e il Manchester Derby: adesso tocca al Derby Milano

di Redazione DDD

di Serena Calandra –

L’uomo del momento Romelu Lukaku è finalmente giunto a Milano. Tra scatti e cori non è mancata la grande accoglienza di tifosi e giornalisti che gonfiati ed eccitati  dal nuovo acquisto hanno già anticipato scenari futuri  carichi di enfasi e di emozioni. Un’ atmosfera da derby ha invaso Malpensa, tra cori e abbracci, sorrisi e speranze Lukaku si regala un momento con i suoi nuovi sostenitori presentandosi semplice e solare, pronto e obbligato a fare la differenza.

Non si chiede molto in fondo ad uno che ad essere il migliore ci è abituato da sempre. L’attaccante,  asso del Manchester United, non soffre di certo di ansia da prestazione ed i palcoscenici varcati in questi anni ne sono prova inconfutabile. Nei derby poi ci tiene quasi sempre a rovinare la festa al proprio avversario. Il primo siglato alla sua prima stagione con l’Everton il 23 novembre del 2013 fece perdere la testa al Liverpool di Brendan Rodgers, bloccato proprio dal belga, geniale nel recuperare il match con una doppietta magistrale: sue le reti del 2-2 e del 3-2.

Nel 2015 la storia si ripete, i suoi 100 chili di qualità fanno balzare il Liverpool fuori dai binari, al 45’ infatti è proprio il belga a strappare il risultato condannando addirittura l’esonero di Rodgers perseguitato dall’uomo nero, idolo indiscusso di quell’Everton, 1-1, Lukaku gol.  Nei suoi 8 derby disputati il belga ha messo la firma almeno due volte segnando 3 reti tutte decisive nella storia del match.

Al Manchester United la collezione dei derby si ferma a 4 ma inferiore sarà il periodo giocato con i Red Devils, nel quale dal 2017 colleziona 66 presenza e 28 reti. La sua presenza si fa sentire nel derby dell’11 novembre del 2018, il belga  appena entrato conquista il rigore, concretizzato da Martial, che vale il gol della bandiera.

La grandezza di Romelu Lukaku però è data osservarla dai record raggiunti a soli 23 anni, 50 gol collezionati in Premier League all’Everton lo portano ad entrare nella top five dei giocatori capaci ad agguantare la doppia cifra in una categoria difficile come quella predetta. Come lui in pochi ci sono riusciti : Michael Owen, Wayne Rooney e ancora Cristiano Ronaldo.

Il futuro è  da scrivere ed il momento del debutto è sempre più vicino. Il primo appuntamento al Meazza contro il Lecce anticiperà la grande forza della Milano nerazzurra, pronta ad esplodere alla quarta giornata della nuova stagione insieme ad un nuovo alfiere, Romelu Lukaku!

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy